sun-day

( tempo di lettura 5 minuti )

Il giorno oggi e’ iniziato col sole, ed e’ terminato con un tramonto splendido e rosa dietro le montagne e un vento potentissimo che fa venir voglia di accoccolarsi sul divano con la coperta.
Dopo un po’ di frutta a colazione mi sono avventurata nella neve girovagando attorno al quartiere, ho ricevuto una telefonata che mi ha fatto piacere, e chissa’ quanto sara’ costata ma non fa nulla, e mi sono persa col naso per aria a seguire un gruppo di scoiattoli rossi che saltavano da un albero all’altro lungo il viale, ce n’erano una decina che si rincorrevano, si acchiappavano mordendosi le zampette, scivolavano tra i rami e si lanciavano da un albero all’altro con agilita’ sorprendente… e io credo di essere stata 40 minuti a guardarli, con un freddo polare, non so cosa avrei dato per coccolarne uno!

Tornata a casa, ho ricevuto anche una mail che mi ha fatto piacere, perle di saggezza e dolcezza aracnidi, e poi Steven mi ha proposto di andare da V.G.Burgers, un fast food vegan e biologico messo in piedi dai suoi colleghi della scuola di Kung Fu.
Il locale e’ fantastico, e i personaggi pure. Tutto e’ rigorosamente vegan, c’e’ una scelta ampia di verdure crude bio per insalate strepitose, nulla e’ fritto ma al massimo fatto al forno, e non c’e’ il bidone dell’immondizia dove gettare i resti, ma solo quello del compost, dato che ogni cosa, bicchieri, posate, tovaglioli etc e’ di mais e quindi compostabile. Gli avventori non sono hippie o personaggi particolarmente alternativi, ma i personaggi che si possono trovare in ogni fast food: famigliole con bimbi, studenti, gente che forse non e’ vegan di solito ma che sceglie comunque di mangiare un hot dog un po’ piu’ sano.
Io ho preso i falafel con delle verdure crude, Steven un panino con burger a base di fagioli e riso credo, con maionese e ketchup e senape in versione biovegan, e ha detto che era buonissimo.
La cosa piu’ buffa pero’ sono i personaggi che ci lavorano. L’idea e’ stata messa in piedi da Tim, cintura nera alla scuola shaolin ed ex campione di snowboard (infatti nel menu’ ai tavoli c’e’ una foto del locale e si nota un tizio che dal tetto sta volando letteralmente con lo snowboard su di una montagnola di neve sottostante), e Tim ha come aiutanti al locale 4 o 5 ragazzi, tutti cinture nere 2 o 3 livello della scuola di Kung Fu.
Sono carinissimi, e mentre mangi passano tra i tavoli a chiederti come va: oggi Nathan mi diceva che il locale va davvero bene, e non hanno ancora ricevuto una lamentela dai clienti.
Volevo rispondergli, secondo te chi ha il coraggio di lamentarsi con voi?

Dopo V.G.Burgers abbiamo deciso di andare in centro, in Pearl Street…adoro la via principale di Boulder. Siamo tornati alla libreria metafisica, ho comprato un libro… un altro… si chiama Loving What Is e dovrebbe essere incentrato su tecniche per modificare i pensieri che ci fanno stare male cercando di capire la realta’ nascosta dietro gli stessi… si insomma, un nuovo libro che si aggiunge alla mia collezione di testi pieni di saggezza, che se solo riuscissi a farne funzionare uno sarei a posto qualunque cosa accada.
Siamo entrati poi in un negozio di articoli da cucina, con tutto l’immaginabile e l’inimmaginabile a proposito di cucina. Centinaia di libri, oggetti, attrezzature, cose da mangiare, una cosa enorme. C’era anche una bella selezione di libri crudisti, ma ho resistito. Ne ho fin troppi a casa, e dopo un po’ sono anche tutti uguali. E sto sempre cercando di evitare il superfluo, se possibile.

Abbiamo girato ancora qualche negozio finche’ il vento ed il freddo ci hanno convinti a fare dietro front, e una volta a casa ho costretto Steven a vedere l’ultimo film della mia selezione di 3 film preferiti che abbiamo noleggiato un paio di giorni fa.
Stasera toccava Caro Diario, noleggiato assieme ad Amelie e K-Pax. Non sono certa che abbia apprezzato Caro Diario, ma domani lo propongo a suo padre, secondo me gli piace. Il padre di Steven sta insegnando italiano in questi giorni, e stamattina girava per casa cantando Dimi quandou tu veraiiii…. dimi quandou quandou quandooooou…

Domani saremmo dovuti andare in montagna a trovare degli amici che vivono in una specie di baita molto isolata dal resto della civilta’, in mezzo ai boschi, ma oggi ci hanno telefonato dicendo che, a parte la neve, c’e’ un vento micidiale in questi giorni e temperature attorno ai -20.
Se passo la prossima volta… fa lo stesso vero?

Spread the love

Navigazione articolo

  • Doni

    1) Sarà anche lo stesso se passi la prossima volta, però…che peccato!
    2) A proposito di superfluo…è dura!!! (Voglio vivere a Boulder!)
    3) Ne avrete fatte di eccezioni al crudismo in questi giorni…golosoni!

  • Ho l’impressione che con impiegati del genere, non ci saranno molte rapine, o se ci saranno, saranno brutti guai per i delinquenti….poveri loro :-))

  • Dario

    Com’è andata con i 3 film d’azione che avete noleggiato 🙂

  • uhm … qualcosa mi dice che l’america si priviligera’ presto di un nuovo abitante… qui qualcosa bolle in pentola 🙂 Vero Sara ?