Sfiga?

tempo di lettura 2 minuti

Il negozio va bene. O meglio, i clienti sono tanti e abbondanti. Il negozio invece ha qualche problema.

Abbiamo aperto 1 settimana fa, e nell’ordine abbiamo avuto guasti a:

impianto di condizionamento, cassa, frigo, porte scorrevoli, computer, celle frigo, pos…

siccome avevamo terminato le apparecchiature che si potevano rompere, la scorsa notte ha pensato bene di crollare uno scaffale. Non uno qualunque, chiaro. Quello più in alto che conteneva il vino. Rosso, ovviamente. Una scena favolosa da scoprire il sabato mattina. Ho trovato gli schizzi di vino anche sul lato opposto del negozio!

Ora, io sono atea, però sto iniziando a pensare che una benedizione non farebbe male. Non si sa mai. Gabriella ha detto che conosce la persona giusta da chiamare, speriamo bene…Comunque il negozio, sfiga a parte, va decisamente bene, con un buon afflusso di persone e personaggi più o meno strani.

A volte la gente fa richieste che non comprendo. Una signora l’altro giorno mi chiede “scusi ma il caffè in polvere ce l’avete?” “sì certo, eccolo qui” “questo è macinato..” “eh… sì.. appunto” “ma io lo volevo in polvere” “ah..^__^ ecco… eh mi spiace è finito…” (ma che avrà voluto dire??)

Stasera sono così felice di starmene a casa, con una montagna di frutta e due di libri, fuori piove e non uscirei per nulla al mondo!

Prima però ho il meme da fare, quello che mi ha inviato Matteo.

REGOLAMENTO DEL MEME:
1) Indicare il link di chi vi ha coinvolti > Matteo
2) Inserire il regolamento del gioco sul blog > ok
3) Citare sei cose che vi piace fare e perchè > Va bene, mò ci penso..
4) Coinvolgere altre sei persone > boh! Vera, Bibi, Erbaviola.. bastano 3 vero??
5) Comunicare l’invito sul loro blog > ok

Le sei cose che mi piace fare..

  1. dormire con le tapparelle alzate e le finestre aperte, a volte anche in inverno.
  2. togliermi subito scarpe e jeans appena torno a casa (se sono sola, ovvio) e stare scalza sempre
  3. andare al cinema
  4. fare colazione leggendo la posta
  5. gironzolare in bici per la città (nelle ore più deserte) con l’ipod alle orecchie
  6. dormire dormire dormire!
Spread the love