Rimini news

( tempo di lettura 2 minuti )

Aggiornamento del blog da Rimini… non capisco, ero già molto abbronzata ma ora sono veramente cotta, quanta melanina ancora riesce ancora a produrre la mia pelle? E per fortuna che doveva piovere, in spiaggia c’era solo un venticello che mi ha impedito di avvertire quanto scottava il sole. Ora me ne sono accorta…
Beh, comunque qui tutto ok, relax e chiacchiere, sole e frutta, mare e pedalate in bicicletta.
E Rimini by night. Che mi ha davvero sorpresa. Beh è anche facile, io sono abituata a Mestre, dove ci vuole una notte bianca per far smuovere le persone.
Ieri sera invece, da uno dei locali di Robo, il Caravaggio, quello in centro città, osservavo la piazzetta di fronte e le tante persone che chiacchieravano e bevevano…ed erano quasi le 3 di notte.
Era piacevole… serata fresca, musica, Iuri che ogni tanto compariva con più birra nelle vene che sangue… e poi a casa in bicicletta, Robo ha avuto la grande idea di affittarne una anche per me, il che ci ha permesso di girare agevolmente, ed oggi di farci una deliziosa pedalata fino a Riccione sul lungomare (2 ore in totale, ritmo tranquillo), con tanto di giratina su viale Ceccherini, giusto per fare invidia alla mia collega Betta patita di shopping.
Stasera la serata sarà al Rockisland, l’altro locale, quello sul molo di Rimini, ma prima doccia refrigerante e frutta.
Ieri sera abbiamo cenato con involtini di nori, e poi abbiamo inventato delle deliziose tortine di frutta. Robo aveva preparato in anticipo delle basi, dal diametro di 10 cm circa, e la crema l’abbiamo realizzata frullando la banana surgelata con datteri e poi una salsa di fragole. Oggi invece ho mangiato frutta, col caldo non esiste nulla di più delizioso di uno spuntino a base di ciliegie, albicocche, pesche e banane.

Spread the love

Navigazione articolo

  • Non puoi neanche stravolgere la realtà così, però…
    Io non avevo più birra che sangue nelle vene. Cos’è ‘sto sangue di cui parli?