piccoli Guru crescono

( tempo di lettura 3 minuti )

Non riesco più a fare tutto.
Mi manca il tempo, mi mancano le energie per gestire casa, lavoro, palestra, corso di nutrizione, e poi tutto quello che riguarda l’alimentazione crudista: il sito, il blog, il forum (anzi i due forum, anche se uno lo snobbo un pochino), poi corsi, libro… troppe cose.

Ogni giorno mi arrivano diverse email dove mi vengono chieste informazioni sull’alimentazione crudista, e faccio fatica a rispondere a tutti e a seguire tutto.
Ho deciso di chiedere aiuto e di creare quindi una rubrica con le domande che più frequentemente mi vengono poste, e dove in generale potrete trovare risposta ai vostri dubbi.
La rubrica è appena nata sul mio sito, ed è in fase di allestimento. Anche col vostro contributo sono certa che diventerà un punto veramente informativo sull’alimentazione e su molte altre tematiche connesse.

La persona che si occuperà di questa rubrica è una persona fidata ed affidabile, di grande esperienza.
Un Guru assoluto: Crudolo.
E questa è la sua storia:

La vera storia di Crudolo, il bionanetto crudo.
Crudolo iniziò la sua carriera nella favola di Biancavegan e i sette nani: Crudolo, Tofulo, Seitano, Fruttolo, Vegano, Soiolo e Misolo.
I sette piccoli amici ogni mattina andavano nel bosco, non a raccogliere i Loaker come raccontano nelle favole, ma a farsi i fatti loro. E visto che non esistevano le intercettazioni telefoniche, è giusto lasciarli a farsi i fatti loro. Biancavegan in casa preparava per loro deliziosi pranzetti vegan. Un giorno i sette piccoli amici tornando a casa trovarono Biancavegan svenuta in terra, con a fianco una mela morsicata.
La mela, come capirono subito i sette piccoli amici, era stata avvelenata. L’aveva toccata la cattivissima strega macellaia ed era rimasta unta di strutto.
Fortunatamente passò da lì il ragnetto azzurro che si posò sulla guancia della ragazza. Risvegliandola immediatamente. E tutti vissero felici e contenti. A parte quella stronza della strega macellaia che aveva toccato la mela di Biancavegan.
Tornando a Crudolo, siccome non lo prendevano sul serio, decise di mettersi in proprio.
Iniziò gli studi da “spirito guida”. Una volta diplomato come Guru, però, non sapevano a chi affidarlo. Costava poco, ovvio, e così una mattina me lo sono visto recapitare a casa come omaggio per un acquisto in internet di semi di girasole.
All’inizio volevo mandarlo indietro, poi ho pensato: “Sempre meglio che un set di pentole”.
Ed allora eccolo qui. Mi resta solo un dubbio: se ognuno è responsabile delle proprie azioni, che cosa ho fatto di male per meritarmi Crudolo?

La nuova rubrica di Crudolo si chiama SAPEVATELO.
Vi invito a porgli le quesioni che più vi stanno a cuore.
Buona fortuna

Spread the love

Navigazione articolo

  • Doni

    Ehm..chi è questo “Fruttolo”? 🙂
    Comunque questa storia mi ha fatto proprio ridere! 😀

  • Saretta, ma… ma… che ti sei fumata?

    Qualsiasi cosa sia fumatela ancora perchè mi sa che ti fa bene. 🙂

    PS capisco le tue difficoltà, io mi trovo nella stessa situazione, anche se, diciamo, “in miniatura”!!!

    Considerato che per la maggior parte del tempo dovrei pensare a laurearmi…

  • sara

    Vuoi che ti presto Crudolo?
    😉

  • Vera

    Il nanetto “lavorolo” risolverebbe tutto più in fretta, mi sa! 😀

  • sara

    ti mando suo cugino Sgobbolo allora.
    Non ha senso dell’umorismo ma una strana perversione, gli piace essere schiavizzato.
    Picchialo frustalo e fanne ciò che vuoi!!
    😀

  • Vera

    Ieri ho guardato i primi 50 minuti del cd che mi mandasti molti secoli fa. 🙂

    Suggestivo!

    Appena l’avrò visto tutto ti scriverò un paio di righe per commentare, sperando di non disturbare. 🙂