Perché è così difficile abbandonare le vecchie abitudini?

hunger-413685_640

( tempo di lettura 6 minuti )

Questo articolo è dedicato a tutte le persone che ho incontrato finora, a tutte quelle che mi hanno scritto e a tutte quelle che incontrerò, dal vivo oppure virtualmente.

Tutte queste persone sono accomunate dal desiderio o dalla necessità di cambiare stile di vita e alimentazione.

Le ragioni sono le più disparate: un problema di salute, una motivazione etica, un bimbo che sta crescendo o anche solo per essere più felici.

Sebbene il mio compito sia quello di rendere il cambiamento un cammino sicuro e soddisfacente, facendo in modo che non vi siano problemi, carenze o disagi, sono perfettamente consapevole delle difficoltà che si incontrano quando si va a lavorare sulle abitudini alimentari.

Ho percorso la stessa strada e so benissimo quanto possa essere difficile da percorrere.

Abbandonare le vecchie abitudini non è mai facile.

Non intendo solamente le abitudini alimentari, bensì in generale tutte quelle che vanno a peggiorare la tua salute e che ti hanno accompagnato per così tanto tempo da farti credere di essere diventate quasi parte di te.

Tutti noi vorremmo raggiungere i nostri obiettivi senza vivere continuamente dilaniati tra il desiderio di ricadere nel vecchio tran-tran e la voglia di migliorarci.

Tuttavia le cose non migliorano mai da sole, ma solo grazie al nostro lavoro, perché nulla cambia all’improvviso.

Ci vuole tempo, pazienza e dedizione per cambiare le nostre routine, perché in caso contrario l’unica cosa destinata a cambiare sarà il tempo che scorre.

Inizia a Vivere Adesso.

Inizia ad impegnarti a migliorare le cose della tua vita che non ti piacciono.

Intendo impegno serio, concreto, non quel tipo di promessa superficiale che ci facciamo talvolta che suona come “sì, dovrei smettere di…o dovrei impegnarmi a…domani potrei cominciare…

E domani diventa una settimana, o un mese.

Beh immagino che avrai capito cosa intendo 🙂 io di certo non sono immune a questo genere di dialogo interiore, anzi.

Quando si tratta di cambiare stile di vita e alimentazione, comprendo gli entusiasmi iniziali che fanno venire voglia di rivoluzionare tutto e soprattutto di rivoluzionare la vita degli altri: ti sembra di aver capito all’improvviso il vero senso dell’esistenza e magari vorresti obbligare anche il resto del mondo a cambiare con te.

L’entusiasmo è bellissimo, è quello che ti fa partire in quarta, però il grande rischio è che si trasformi in arroganza verso gli altri ed in una sfida estenuante per te stesso.

Cambiare tutto dall’oggi al domani è un po’ come voler correre una maratona quando il massimo che hai fatto è stata qualche passeggiata col cane.

Tutti sanno che la strada verso il cambiamento è un sentiero che si percorre un passo dopo l’altro, diventando ogni giorno più forti e sicuri.

Quello che veramente importa è iniziare quel sentiero, guardando sempre lontano verso l’orizzonte e continuando a percorrerlo con pazienza.

Quando inizi a perseguire con costanza un obiettivo realistico, accadono due miracoli.

    1. Il primo miracolo che accade è che inizi a diventare più sicuro di te stesso.
      Inizi a capirti meglio, a distinguere ciò che ti fa stare meglio da ciò che magari non fa per te: insomma inizi ad ascoltarti e questo è fondamentale per avere successo.
    2. Il secondo miracolo è che inizi a condizionare anche il tuo subconscio. In pratica, un poco alla volta inizi a “riprogrammare” la tua mente su quello che diventerai, convincendo il tuo subconscio che puoi farcela e che stai andando nella giusta direzione, un passo alla volta.

Stai insomma diventando consapevole del successo del tuo obiettivo, e questa consapevolezza andrà a convincere profondamente la tua essenza.

Guarda sempre avanti.

Rifletti sull’obiettivo che vuoi raggiungere, rendilo il tuo obiettivo e inizia un piccolo cambiamento progressivo, mantenendo però sempre il focus sull’obiettivo: non mollare mai il tuo focus, è il tuo sguardo continuo all’orizzonte, la tua direzione da mantenere, ricordati continuamente perché vuoi fare questa cosa.

La mente cercherà di riportarti sulla vecchia strada in continuazione, perché è ciò che meglio conosce, convincendoti che in fondo le cose vanno bene così come sono, che non è poi così necessario cambiare, che le cose tanto non miglioreranno.

Ma tu il cambiamento lo vuoi, e per vincere sulla mente che non ama farti cambiare strada dovrai sempre guardare l’orizzonte, il punto di arrivo, rimanendo concentrato sul nuovo sentiero.

La cosa davvero bella è che diventerà sempre più facile.

Pian piano la mente inizierà a dimenticarsi la vecchia strada e comincerà a smetterla di distrarti in continuazione.

Passo dopo passo, la nuova strada diventerà la “solita” strada, comoda e sicura; però mille volte più bella.

  1. La prima cosa che dovrai quindi fare è comprendere la strada che desideri percorrere.
  2. Successivamente fatti una promessa, seria e solenne, di voler percorrerla sino alla fine.
  3. Comincia poi a camminare, senza fretta, senza ansia, senza correre, fissando il traguardo.

La cosa migliore che puoi fare per pregustare meglio il traguardo (e soprattutto per non farti distrarre dalla mente) è quella di SCRIVERE.

  • Scrivi PERCHE’ desideri percorrere questa nuova strada.
  • Scrivi la tua promessa di percorrerla.
  • Scrivi cosa troverai al traguardo.
  • Sii ricco di dettagli e sensazioni, serviranno a convincere la tua mente tradizionalista e pigra.
  • Soprattutto, scrivi ogni giorno i passi che hai fatto, la strada che hai percorso, i miglioramenti che hai ottenuto.

Questo è importantissimo.

Ogni qualvolta la tua mente cercherà di boicottarti, il tuo diario sarà la tua risorsa per mantenere il focus, per continuare a guardare all’orizzonte.

L’entusiasmo è “volubile” mentre la disciplina è “affidabile”.

Il primo è suscettibile a fluttuazioni dovute ai motivi più disparati: una giornata storta, la stanchezza dovuta ad un lavoro pesante, lo stress di un periodo difficile.

Invece, la disciplina, una volta assimilata è destinata a durare perché impone una sorta di rigore morale cui diventa più difficile sottrarsi a fronte di una interferenza o un imprevisto.

Non essere vittima delle abitudini e della tua mente, non continuare a limitare te stesso.

E’ molto più bello essere protagonisti e decidere come modellare la propria vita.

Inizia a Vivere Adesso.

Spread the love