Pausa con la palestra

( tempo di lettura 2 minuti )

Dal momento che ho deciso di fare una pausa con la palestra, è meglio che approfitti delle occasioni che quotidianamente capitano per fare esercizio, magari evitando l’auto.Lasciare a casa la macchina si traduce in un bel risparmio economico, un aiuto a diminuire l’inquinamento, ed un bel po’ di stress in meno.Quindi oggi ho inforcato la mia bici per i miei giri di rappresentanza presso le scuole. In tutto ho pedalato per circa 25 km, e ho risparmiato anche un sacco di tempo.Nel pomeriggio invece ho dovuto usare l’auto, la mia destinazione era troppo lontana, e dopo il lavoro sono andata a trovare la mia amica Barbara che vive poco lontana dalla scuola dove dovevo andare.Barbara ha un grande giardino, con molti alberi da frutta antichi e strani.Mi ha fatto un bellissimo regalo, ovvero una scatola di strani frutti rossi, delle bacche un po’ asprette, che ancora non ho identificato, ma mi piacciono un sacco, chiamati in dialetto “stroppaculi”. Indovinate che proprietà possono avere?Mi ha regalato anche un sacchetto di nocciole ed un po’ di melograni. Ho mangiato anche delle giuggiole.Adoro questi frutti locali e stagionali, mi da l’idea che siano ancora selvatici e non modificati dall’uomo per renderli più appetibili. E’ come se stessi mangiando lo stesso tipo di frutto che si mangiava 3000 anni fa, ma chissà poi se è vero!!Diario alimentare:mattino nientePranzo: insalata di avocado, lattuga, cavolo, pomodoro, peperone, germogli di lenticchie, zucchine, aceto, 3 fogli di alga nori. Macedonia di banana, mela e cannella. Caffè d’orzo.Cena: melograno, bacche rosse, uva, banana.Attività fisica:25 km in bicicletta

Spread the love

Navigazione articolo