No Way!

tempo di lettura 2 minuti

Ieri sera, convinta, ho puntato la sveglia alle 6 per andare a correre al parco, o in alternativa fare 1 oretta di ellitica. Alle 5.20 mi sono svegliata, ho guardato l’ora e ho pensato “ma io tra 40 minuti dovrei alzarmi? NO WAY!!”, così ho ripuntato la sveglia alle 7 e mi sono girata dall’altra parte. Questa operazione, però, mi ha fatta svegliare a sufficienza da realizzare che il peso che avevo sulla coscienza era un velato senso di colpa, e così alla fine alle 5.30 ero in piedi, indecisa sul da farsi. Siccome non mi ero fatta del male a sufficienza, ho ragionato su quale delle due opzioni (corsa al parco o ellittica) mi risultasse più sgradita, e così ho scelto la più antipatica, la corsa al parco. Antipatica perchè è da un pezzo che non vado a correre, e quindi mi sarei dovuta confrontare con la mia inettitudine e l’inevitabile peggioramento, il che non è mai bellissimo.
Comunque, alla fine sono riuscita a farmi 9 km in un’ora. E mi sono anche divertita, andare al parco a correre la mattina è bellissimo, l’aria è fresca, si sente il profumo dei fiori che si impone su quello dei gas di scarico, e le facce che si vedono (poche) sono sempre le stesse. Sempre i soliti vecchietti, che sia in estate che in inverno passeggiano con i cani, e che ormai ci si riconosce.
Addirittura oggi, al mio terzo giro del parco, un paio di signori mi hanno anche gridato “BRAVA!”…. ho anche il tifo, cosa voglio di più?

Per colazione, un bicchierone di acqua e limone, mango e fragole.

Spread the love

Navigazione articolo