Mi fido di te

( tempo di lettura 2 minuti )

sono ancora sconvolta… durante il weekend ho letto un bel libro di Massimo Carlotto, MI FIDO DI TE.
Narra le avventure malavitose di un tale, bastardissimo, che commercia illegalmente prodotti alimentari tossici, scaduti, marci, inquinati… che vengono acquistati a basso prezzo, ricilati e contraffatti e reimmessi sul mercati. Si tratta di un romanzo, certo, ma la netta sensazione che si ha è che non siano cose del tutto inventate.
Il libro racconta di alcuni scandali alimentari noti, tipo quello delle uova marce, del grano ogm e radioattivo, e tanti altri, tanto che alla fine ti domandi: ma è davvero così che sta andando il mondo? E più in generale, esistono davvero persone del genere? Ma allora, ci si può ancora fidare di qualcuno?
Insomma dopo aver terminato il libro sono rimasta spiazzata, a pensare sul senso della vita, e con una sensazione di nausea alla bocca dello stomaco… un libro comunque avvincente e scritto molto bene. Ve lo consiglio.
Oggi sono particolarmente contenta di mangiare frutta… no, non ci si salva nemmeno con la frutta, è vero, ma almeno si riducono i rischi.
Comunque, oggi ANGURIA!!

Spread the love

Navigazione articolo

  • tempo fa a Le Iene fecero un servizio sulla frutta, con tanto di analisi chimiche biologiche eccetera. Bè, le mele biologiche contenevano ARSENICO. Una dose bassa, certo….ma se nel bio ci sono sostanze dannose, posso immaginarmi cosa c’è nel non bio…………….:O
    Bibi

  • Anonimo

    è notizia di ieri che vogliono depenalizzare i reati di contraffazione alimentare..vedi te ,come siamo messi..praticamente una multa e basta,vomito e w l’italia

  • gerardo

    In carcere per frode alimentare non ci va comunque nessuno e perciò il gabbio ha un valore di deterrenza zero. Abbiamo bisogno di più leggi moderate e applicate che di sanzioni severissime che servono solo ai politici per fare bella figura con gli elettori.