Melanzane sott’olio (Susi)

( tempo di lettura 2 minuti )

Tagliare le melanzane a fette di circa 1 cm (poi con le varie spremiture diventeranno sottili ma resteranno abbastanza carnose) e metterle nel lavandino a strati alternendo con manciate di sale grosso. Sull’ultimo strato mettere una pentola d’acciaio piena d’acqua per fare da peso in modo che le melanzane caccino tutta l’acqua. Lascirle così per 24 ore. Poi strizzarle molto bene (io lo faccio prima con lo schiacciapatate (ne ho rotto uno l’anno scorso) e poi ancora a mano. Trasferiscile in una ciotola di ceramica o pentola d’acciaio e coprile con del buon aceto di vino bianco (cosi diventano chiare) coprile e lasciale così per altre 24 ore. Poi schiacciale benissimo (vedi sopra).
A questo punto mettile a strati in barattoli ben puliti alternando con fettine di aglio, peperoncino (senza esagerare) e origano. Quando hai finito con gli strati (pressali un po’) comincia a coprirle d’olio d’oliva e.v. Io solitamente per far scorrere l’olio ai lati del barattolo aiuto con uno stecchino infilato lateralmente (poi ovvio lo levi). Aspetta che l’olio scenda bene e ricopri in modo che tutte le melanzane restino sotto l’olio.
Poi chiudi bene e scordatele per almento 20 gg e anche più in modo che si insaporiscano e si ammorbidiscono un po’.

Invece da mangiare subito e anche senza pane ho provato la ricetta postata mi pare proprio si questo forum:
1 melanzana tagliata sottilissima con la mandolina tenuta con sale e 1 limone spremuto per parecchie ore (io l’ho lasciata nel frigorifero dalla sera al giorno dopo) Poi l’ho strizzata bene bene e l’ho condita con olio e mentuccia. Davvero buona, ma la prossima volta dopo averla tenuta a bagno in sale e limone per una notte proverò a scolare il limone (che ormai è diluito con il succo della melanzana) e a tenerla ancora qualche ora con del succo di limone rinnovato, prima di strizzarle bene, in modo che il limone si senta un po’ di più. Slurp!

Spread the love
  • A big thank you for your article post.Thanks Again. Want more.

  • anna

    ciao,
    ho provato le due ricette, la prima già da anni la fa mia madre, ma trovo che il sapore per via del sale e dell’aceto sia troppo forte, la seconda l’ho provata ed è deliziosa, veramente l’avevo pure condita con cipolla, aglio, sedano e noci tagliati tutti a dadini, melanzane comprese, la ricetta suggeriva pure la salsa di soia per condimento e devo dire che questo è il tocco che completa deliziosamente il tutto; solo che, a parte che la salsa di soia non è esattamente cruda e sana, dovendo rinunciare per motivi di salute ad inserire il sale devo rivedere un po’ il tutto, il fatto è che qualunque cosa prepari deve essere ben studiata , altrimenti si sente la mancanza di sale.Voglio riprovare le melanzane, ma questa volta a mollo solo con limone (come del resto ho fatto fin’ora)e poi condirle con olio e menta selvatica. 😉 e poi ho notato che il sesamo ci va a pennello…. 😀 😀