mea culpa

( tempo di lettura 2 minuti )

Siccome in questo blog si parla della mia esperienza crudista, è giusto raccontare anche le mie avventure in “negativo”.
Ebbene, ho sgarrato dal crudismo e l’ho pagata cara.
Sabato sera sono andata con altri amici al compleanno di Barbara, che aveva organizzato una cena in un ristorane arabo di Padova. Non so perchè, ma sabato sera non ho preso la mia solita insalata, oltretutto con sorpresa degli altri non abituati a vedermi mangiare cose diverse dai miei vegetali. Ho mangiato con gli altri il cus cus con le verdure, presa evidentemente dalla socialità del gruppo (forse anche confusa da un tipo che mi sedeva davanti, conosciuto la sera stessa, e che mi ha fatto una testa così a forza di parlare, parlare e parlare a raffica di se stesso…).
Fatto sta che la notte tra sabato e domenica è stata alquanto tormentata, e tutta la domenica l’ho passata a letto, vomitando anche l’anima a intervalli regolari.
Ho anche contattato Barbara per sapere se altri erano stati male, pensando che il problema fosse magari il cus cus, ma nessuno era stato male. Ieri non riuscivo a bere nemmeno l’acqua. Oggi mi sto riprendendo ma sono ancora sottosopra.
Non ricordo di essere stata così male in ANNI.
Quindi, morale della favola, NON NE VALEVA LA PENA!!
Meglio rimanere con le mie insalate, in ogni caso l’esperienza è stata interessante e istruttiva. Ma da non ripetere!

In compenso, tra le note positive del giorno, sono arrivate in ufficio le copie del libro per bambini che ho realizzato, è troppo carino!! Altra soddisfazione 🙂

E stasera un amico mi porta a fare un giro in barca in laguna in notturna. Spettacolo.

Come se non bastasse, mercoledi e giovedi sarò a godermi Rimini e la compagnia di Robo, e vedrò il famosissimo Rockisland.
Mi sono presa ferie anche venerdi, per probabile gita a Parma.
Settimana spettacolare direi 🙂

Spread the love

Navigazione articolo

  • Ciao Sara, buona ripresa allora e buona settimana
    ;-))

  • michela

    dopo varie peripezzie sono rientrata in rete……
    mi dispiace della tua disavventura…ti abbraccio e sempre ingamba

  • Steven Mihaylo

    Hey Sara,
    Good News, I figured out how to translate your webpage into english. Now I can read it. This was the first time I could really read it and I have to say, it is really nice. Thank you for inspiring me about raw food. Also thank you for keeping my blog in your website. I think soon I will resume it. You are amazing, keep up the great work.
    Steven

  • Di solito il cous cous lo cuocciono nel brodo di carne, anche se poi lo accompagnano con le verdure! ci credo che sei stata male…piu’ letalmente cotto di cosi’..
    Ciauu

  • Trasgredire le abitudini alimentari può essere pericoloso, ne so qualcosa anch’io, anche se mi rendo conto che non ne vale mai la pena…
    E’ comunque il mio fisico a suggerirmi come porre rimedio agli errori della testa…

    Ti è piaciuto il rockisland?? Io ci andavo regolarmente l’anno scorso… E’ bellissima la scenografia non trovi?

  • sara

    già, la cosa interessante è che davvero non ne vale la pena, e ci si sente poi piuttosto scemi per aver sgarrato!
    Il rockisland è una figata davvero 😀

  • sara

    mi era stato assicurato che non era in brodo di carne… ma sicuramente cotto, quello si! sigh… a volte si fanno proprio scemenze…

  • Loula

    Ma praticamente se mangi una cosa che non sia frutta o insalata stai male? E’ triste tutto ciò!!

  • sara

    ma a me non rende triste!
    il giorno in cui sentirò che quello che mangiano gli altri è quello che voglio mangiare anche io sarò triste, ma finora con frutta e verdura sono davvero molto felice 😉

  • sandrello

    siete completamente fuori.
    senza aggressività, ma con grande perplessità

  • LaRose

    A me non sembra una cosa da niente che tu faccia fatica a digerire l’insalata e che se mangi un piatto di cous cous stai male. Sì al vegetarianismo e al veganismo, ma questo mi pare troppo. Troppo non come scelta di vita, rispettabilissima, ma per il tuo corpo. Dopotutto da un punto di vista etico veganismo e crudismo si equivalgono.

    Boh.