mea culpa

tempo di lettura 2 minuti

Siccome in questo blog si parla della mia esperienza crudista, è giusto raccontare anche le mie avventure in “negativo”.
Ebbene, ho sgarrato dal crudismo e l’ho pagata cara.
Sabato sera sono andata con altri amici al compleanno di Barbara, che aveva organizzato una cena in un ristorane arabo di Padova. Non so perchè, ma sabato sera non ho preso la mia solita insalata, oltretutto con sorpresa degli altri non abituati a vedermi mangiare cose diverse dai miei vegetali. Ho mangiato con gli altri il cus cus con le verdure, presa evidentemente dalla socialità del gruppo (forse anche confusa da un tipo che mi sedeva davanti, conosciuto la sera stessa, e che mi ha fatto una testa così a forza di parlare, parlare e parlare a raffica di se stesso…).
Fatto sta che la notte tra sabato e domenica è stata alquanto tormentata, e tutta la domenica l’ho passata a letto, vomitando anche l’anima a intervalli regolari.
Ho anche contattato Barbara per sapere se altri erano stati male, pensando che il problema fosse magari il cus cus, ma nessuno era stato male. Ieri non riuscivo a bere nemmeno l’acqua. Oggi mi sto riprendendo ma sono ancora sottosopra.
Non ricordo di essere stata così male in ANNI.
Quindi, morale della favola, NON NE VALEVA LA PENA!!
Meglio rimanere con le mie insalate, in ogni caso l’esperienza è stata interessante e istruttiva. Ma da non ripetere!

In compenso, tra le note positive del giorno, sono arrivate in ufficio le copie del libro per bambini che ho realizzato, è troppo carino!! Altra soddisfazione 🙂

E stasera un amico mi porta a fare un giro in barca in laguna in notturna. Spettacolo.

Come se non bastasse, mercoledi e giovedi sarò a godermi Rimini e la compagnia di Robo, e vedrò il famosissimo Rockisland.
Mi sono presa ferie anche venerdi, per probabile gita a Parma.
Settimana spettacolare direi 🙂

Spread the love

Navigazione articolo