Letargo

tempo di lettura 3 minuti

Quante cose avrei da raccontare stamattina, ma ho poco tempo… sarò supersintetica!

Michela mi chiede qualche informazione sulla mia almentazione invernale, quella da orso pronto per il letargo. Il che mi fa anche capire che effettivamente parlo poco di quello che mangio.

Dunque… in questo periodo più o meno mi arrangio così.
Appena alzata bicchierone di acqua a volte con succo di limone. Poichè sono sempre in ritardo e non ho mai molta fame al mattino mi preparo un frullatone che metto in una bottiglia di plastica (tanto in ufficio ormai non si scandalizzano più).
Il frullatone di oggi è composto di 2 banane, foglie di radicchio di castelfranco (non troppo amaro), una manciata di goji berries (ve ne parlerò) e due cucchiaini di succo di erba di orzo in polvere. Molto alcalinizzante e straricco di minerali, vitamine e anche vit. B12 (nella polvere di orzo).
Ne preparo circa un litro.
Ho comunque sempre frutta anche in ufficio, al momento arance.
A pranzo ultimamente sto mangiando cachi, 4 o 5 (ma di solito mi preparo l’insalata) e nel pomeriggio ho sempre frutta con me, a volte mangio mezza barretta di frutta specie se poi ho in programma di andare a correre. Le barrette sono quelle che distribuisco anche attraverso il mio sito.
Una volta a casa vado spesso a correre, e dopo la corsa ho sempre voglia di mangiare frutta succosa più che insalata. Ultimamente, come si sarà capito, mangio solo cachi!! Ieri ne ho mangiati 9 o 10 credo.

Recentemente ho comprato mele e banane ma vedo che non ne mangio mai, mi ispirano poco, e le banane sono finite tutte in congelatore per futuri gelati, le mele mi sa che finiranno nell’essiccatore.
Anche nelle insalate non ho più messo i pomodori, non mi ispirano, stranamente perchè non sono mai riuscita a rinunciarvi. Quindi le mie insalate sono abbastanza semplici, foglie verdi in abbondanza, peperoni, mais crudo che riesco a reperire in un supermercato vicino a casa, qualche oliva, avocado, a volte zucchine.
Per quanto riguarda la frutta, arance mandarini e cachi rappresentano la mia quasi monodieta.

Anche ieri dopo l’ufficio sono andata a correre al parco, 1 ora per 9 km (perchè non riesco a farne 10???), buddha bar come colonna sonora, e credo che oggi replicherò, vediamo se questa settimana riesco ad uscire almeno 5 volte (sarebbero 45 km, quando riuscirò a metterli tutti assieme anzichè spalmarli lungo la settimana proverò a fare una maratona!).

Spread the love

Navigazione articolo