Insonnia

( tempo di lettura 4 minuti )


A volte capita, l’insonnia. A me è capitata la notte scorsa… son crollata a dormire alle 23, e alle 2.30 ero sveglissima.
Cosa si può fare quando ci si sveglia così presto e si capisce subito che riaddormentarsi non sarà possibile?
Beh una possibile lista di attività suggerite potrebbe essere la seguente…
1. si legge
2. si guarda la TV, rigorosamente i canali dopo il 7
3. si sta su internet a cercare le cose più stupide
4. si pulisce casa
5. si stira
6. si pensa
7. si scrivono email a tutti
8. si studia
9. si prova a disegnare
10. si prova a scrivere una storia
11. si fa una sciarpa
12. si ricamano le tende
13. si sveglia anche il gatto o il cane per solidarietà (o il fidanzato se c’è)
14. si selezionano le penne che scrivono da quelle che non scrivono più nel barattolone delle penne
15. si guardano le fotografie
16. si mette a posto il cassetto delle mutande e dei calzini
17. si chiama un amico che sta in America
18. si esce
19. si mettono in ordine la posta e le bollette
20. solo per i crudisti: cimentarsi nella prima parte delle ricette di Solo Crudo (ovvero si mettono a bagno i semi di lino o le mandorle o semini di varia natura per ricette di varia natura, o germogli).

Che cosa è bene non fare?

1. farsi prendere dalle pulizie e passare l’aspirapolvere
2. far partire la lavatrice
3. ascoltare un disco, che so, dei Led Zeppelin, come dio comanda
4. fare il video di aerobica
5. solo per i crudisti: cimentarsi nella seconda parte delle ricette di Solo Crudo (che coinvolgono l’uso del frullatore per l’80%)

Che cosa, alla fine , ho fatto io?

Ho scelto le opzioni 4, 5 e 6. E poi anche un po’ di 15, 16, 18 e 20.
Non ho letto ne guardato la TV ne studiato… avrei rischiato di riaddormentarmi.
Non ho cani, gatti o fidanzati da svegliare.
Sono impedita ai ferri da calza e all’uncinetto. E anche a scrivere e a disegnare.
Su internet ci sto tutto il giorno. La notte no!
Avevo pensato di chiamare un amico americano, qualcuno ne ho, ma non avevo la scheda telefonica, e tantomeno la voglia di ricaricare skype. Ho lasciato stare.

E quindi, mi son messa a pulire, meglio a riodinare casa… e poi ho stirato… attività che svolgo molto raramente (credo che 1 lt di acqua distillata mi duri più di 6 mesi..) e che non si addice ad una crudista, ma talvolta la svolgo… ho anche riguardato alcune fotografie e riordinato le mutande e i calzini, tutti spaiati.

E poi ho pensato.
E mi sono accorta che in questa settimana cade il mio primo anniversario da single, o da sola.
Accidenti, già un anno è passato.
La sensazione che ne ricavo è quella di aver passato un anno su di una giostra.
Ho passato un anno a rincorrere persone che a loro volta rincorrevano altre persone o altri sogni e che non erano disposte a fermarsi per me… e a mia volta sono stata rincorsa da altre persone, ma non mi sono fermata per loro… e quindi, dopo un anno, finalmente stanca, sono scesa dalla giostra e mi sto godendo le cose da un punto di vista differente, quello dell’osservatore.
Devo dire che mi piace, guardo gli altri rincorrersi, mi godo il panorama che mi ero persa, non mi affanno più, non cerco nessuno e non aspetto nessuno… ed è piacevole ed interessante.
In questo anno mi sono capitate davvero tante cose, che non sempre ho condiviso sul blog, e ho conosciuto molte persone… qualcuna matta da legare, la maggior parte splendide, qualcuna un gioiello raro… Come qualcuno recentemente mi ha detto, we are sensual being in a sensual world… ma lo apprezzo solo ora che non sono più sul carosello…

Ah, per finire, ho azzardato anche le opzioni 18 e 20… ho messo in ammollo i semini necessari, e sono uscita per correre alle prime luci del giorno… e a chi recentemente mi ha chiesto come sta andando, dico… una schifezza!! Corro mezz’ora, e pure con l’affanno… ma dove sono finiti i miei consueti 9 km? Qui è tutto da ricostruire… sigh.

Spread the love

Navigazione articolo

  • Anonimo

    sei una splendida persona, sara

  • Come non essere d’accordo con te, Anonimo?

    Potrei dire che mi sono state rubate le parole, o i pensieri.

    ( ma, forse, è un po’ più che una splendida persona… e sono certo che lei lo sa )

    [ … però, io i Led Zeppelin me li sarei ascoltati, mi sa… 🙂 ]

  • Anonimo deve essere l’ammiratore segreto, io sono l’ammiratore palese…
    Pensieri sereni, leggendo mi sono immedesimato e mi ha fatto piacere!

    Se ti consola dopo l’esplosione di energia in primavera e in vacanza, arrivato a Milano dalla Grecia non riesco a tornare in forma neppure io… sarà che non sono fatto per lavorare oppure l’arrivo dell’autunno mi spegne…
    Va beh consoliamoci ammollando i semini di lino, ci provo alla prossima insonnia e magari mi metto a contarli al posto delle pecore.

  • Anonimo

    l’anonimo è una anonima che legge sempre il blog senza mai commentarlo. ma dopo avere letto questo post volevo esprimere tutta la mia stima per sara

  • sara

    Si ragazzi, come da accordo poi faccio il bonifico però non esageriamo, qua mi tocca sbancarmi per pagarvi questi bei commenti 🙂

  • fulvio

    Vabbè se paghi dico anch’io che sei splendida!!
    hi hi hi ;-)))

  • Gerardo

    La notte ha anche qualche vantaggio: i sensi si affinano, specialmente l’udito ma anche la vista apprezza la luce in modo differente magari se gli si evita il sole allo zenit delle lampadine ad alta resa. Soprattutto, con il prevalere dell’udito ci si fa un’idea dello spazio circostante inusuale, spesso (purtoppo) migliore di quello alla luce del sole, specialmente se si è un ” romantico solitario” come dice groucho marx in “Una notte all’Opera”.