Il bisogno di affetto

tempo di lettura 3 minuti

Grazie a chi mi ha risposto alla domanda posta nel precedente intervento. Ho visto che la cosa che ha lasciato più perplessità è stato il mio discorso sul bisogno d’affetto. In effetti, dicendo che non voglio essere bisognosa d’affetto e nemmeno voglio che lo sia il mio partner sembra che mi sia costruita la corazza per difendermi da possibili altre batoste, che sia diventata un po’ più arida. Grazie al cielo no, non è così! Credo che tutti quanti abbiano bisogno di amore, e dovrebbero dare amore a chi li circonda. Però penso che prima di tutto dovremmo essere noi stessi a riempirci d’amore da soli, non dovremmo cercare qualcuno che colmi i nostri vuoti. Credo che dovremmo noi per primi cercare di essere autonomi dal punto di vista affettivo, cosicchè quando incontriamo l’atro o gli altri non si scatena nessuna lotta per cercare di colmare il nostro vuoto con l’affetto dell’altro (che non sarà mai abbastanza), ma anzi si condivide e si unisce ciò che si ha. Vabbè… non so se si capisce quello che intendo 🙂
@Lia: grazie, per me siete tutti voi una continua fonte di ispirazione!
@Fulvio: concordo con te e no, 5 euro esclusi affitto e bollette, sarebbe davvero impossibile 🙂
@Paolo: ah un angelo io? Che effetti strani fa il digiuno ah ah 🙂
@Bea: ritiri per aspiranti crudisti… mi stai dando un’idea :))
@Bibi: no, io non voglio essere bisognosa, ma insomma l’ho spiegato sopra, più o meno :o)

Sulla questione 5 euro al giorno….la scorsa settimana ho speso 27 euro tra cibo e qualche cavolata, tipo spilli e filo per il corso di taglio, e contributo regalino per un amico che ha compiuto gli anni e che abbiamo festeggiato venerdi sera… quindi ci sono riuscita!! Sto anche cercando di migliorare il risparmio energetico, quindi questa settimana cercherò di consumare la frutta che ho in congelatore (poca roba, banane e frutti di bosco) in qualche frullato, e poi staccherò il congelatore del tutto. Purtroppo del frigorifero non riesco a fare a meno, oppure ancora non ho trovato il sistema. Ho anche del melone e anguria congelate che avevo messo via per qualche sorbetto, ma sinceramente non ho proprio più voglia di mangiare sorbetto di anguria… se lo preparo chi viene a casa mia ad assaggiarlo? 🙂

Stamattina ho preparato un bel po’ di frullato di frutta e radicchio, e l’ho messo in una bottiglia che ho portato al lavoro. Alla vista del frullato, una collega si è offerta di presentarmi suo cognato, che a detta sua è uno un po’ strano pieno di fisse strane con le erbe e quindi per questo potrebbe essere adatto a me.
Bella impressione che faccio eh? :))

Spread the love

Navigazione articolo