Honest scrap

( tempo di lettura 4 minuti )

Oggi nelle mie intenzioni c’era l’idea di provare a realizzare un video, ma dopo 1 ora che mi rigiravo tra le mani la macchinetta digitale schiacciando tutti i bottoncini senza risultato ho deciso di lasciar perdere (e magari cercare il libretto di istruzioni) e di dedicarmi a questo Honest Scrap inviatomi da Erbaviola, ovvero 10 cose di me che (forse) non sapete e che sicuramente non vi fregherà di sapere.

1. Odio la maggior parte delle verdure. Ecco questo non lo sapevate proprio giusto? Eppure nutro un odio viscerale per i finocchi, antipatia per le carote, insofferenza per il sedano, indifferenza per i cetrioli e i cavoli. Il resto mi piace, e sono migliorata moltissimo perchè da piccola proprio non ne mandavo giù una.

2. Ho una fissa maniacale per la cucina, ho una miriade di libri di cucina e posso rimanere ore ed ore in trance davanti al Gambero Rosso Channel anche se il 99,99% delle ricette che propongono non ho nessuna intenzione di replicarle. Però mi affascina da morire veder manipolare il cibo.

3. Da piccola ero una fan di Danilo Mainardi e adoravo leggere la sua rubrica su Airone che mio padre regolarmente acquistava. Quando all’università me lo sono ritrovato come docente ho avuto un mancamento, quasi come se mi fossi ritrovata la Pimpa come docente…

4. Non sono stata battezzata. Di conseguenza, mi son sempre ritrovata ad essere l’unica bambina della scuola che non andava a catechismo, che non faceva la comunione, che non faceva la cresima, che quando c’era religione usciva (da sola) dalla classe. Mi è dispiaciuto? Per nulla! Ho avuto dei traumi? Macchè. Però son diventata crudista.

5. Ho sempre adorato leggere, ho imparato prima ancora di andare a scuola. Tra i primi libri letti c’erano quelli di mio padre di quando era bambino, e quindi una selezione tutta maschile di romanzi per piccini. Di conseguenza ho letto “Piccoli uomini” molto prima degli altri della serie e ho fatto una enorme confusione, scoprendo solo alla fine che la madre di questi bambini era la stessa Jo bambina di Piccole Donne. Un caos generazionale.

6. Contrariamente alla maggior parte delle donne che conosco, i miei bagagli sono sempre estremamente essenziali. Odio il superfluo e finisco sempre per portarmi via metà di quello che mi serve, possibilmente stipato dentro un piccolo zainetto. Quando viaggio (viaggiavo…) in aereo non ho quasi mai il problema dell’eccedenza di peso, spesso infatti ho solo il bagaglio a mano.

7. Mi sveglio generalmente presto. E’ rarissimo che la mattina io dorma oltre le 9.00….a meno che non sia andata a dormire alle 9.00….

8. Tutto ciò che riguarda la musica per me è arabo. Non ho assolutamente un orecchio musicale, non conosco le canzoni, non ricordo nomi di band o musicisti, non tollero guardare i video musicali, sono ovviamente totalmente incapace di cantare e non lo faccio nemmeno sotto tortura (non canto nemmeno Happy Birthday alle feste…) e in effetti la musica non appartiene più di tanto al mio quotidiano. Il mio strumento di evasione primcipale è rappresentato dalla lettura di storie e romanzi.

9. Non ho senso pratico e invidio da morire chi lo possiede, ad esempio mia madre. Lei sa fare tutto. Cuce, ricama, cucina, dipinge, lavora a maglia, ma anche restaura mobili antichi, ripara danni in casa, ridipinge le pareti, coltiva l’orto, ha piante bellissime, fa bricolage di varia natura. Io non sono sicura di essere figlia sua….

10. Odio visceralmente tutto ciò che ha a che fare con i soprammobili e le collezioni, di ogni genere. Non sopporto le creazioni tipo decoupage e simili, perchè nella mente rientrano nella categoria “perdere tempo”. Credo che tutto questo abbia molto a che fare col punto 9….forse se ne fossi capace….

Ebbene, ora dovrei passare questo giochetto ad altre 10 persone, cosa che mi mette in difficoltà perchè ho appurato che quasi tutte sono state allertate di già.
Lo passo quindi a Bibi, ad Alessandra, ad Alex, anche se non so se mai lo farà, a Filippo, ad Ariella, a Letizia, ed infine a Manuel.

Spread the love
  • marco

    … non è il posto giusto per certe comunicazioni, lo ammetto…

    … ma io ho provato ad inviarti una email (su due indirizzi di posta differenti) ancora due settimane fa e non ricevendo nessuna risposta mi domando se si sono perse. 🙁

    accidenti!

    ( un saluto a te, sara )

  • 😀 Io l’ho trovato molto interessante!

  • intanto mi piacciono molto i tuoi 10 punti, mi ritrovo anche in diverse (tante) parti…
    e poi.
    ovviamente accetto volentieri io ci vado a nozze con ste cose ^^

  • accetto! dammi il w.e. e ti dirò chi (non) sono!

    baci!

  • Beh, dopo la tua visita non potevo che ricambiare.
    Mi sono stupita di leggere il punto 1): una crudista che non ama le verdure!!!! Che cosa mangi allora?
    Per il resto mi è piaciuta molto la tua onestà e schiettezza, anche se non abbiamo molte cose in comune (sono carnivora e cuocio quello che mangio, amo la musica e la considero la colonna sonora della mia vita, mi piace lavorare manualmente quando ho tempo, anche se non creo grandi cose!!
    Bacioni e proseguo nel curiosare nel tuo blog!
    Lory

  • MissVanilla

    Ciao Lory!
    Eh lo so che il punto 1 è strano…ma da piccola era molto peggio, il che dimostra che in fondo si può cambiare parecchio! Per fortuna adoro la frutta, tutta, e amo le insalate verdi, i pomodori, le zucchine crude e qualche altra cosina, e alla fine mi salvo 🙂

  • eh allora questo coso mi tocca proprio… tento da sfuggirlo da tutte le parti e mi ritorna … uff …. ma io non ce l’ho 10 veritàààà…. cioè non ci ho mai pensato… ecco appunto magari ora ci penso… mo’ vediamo 🙂

    Cmq le tue mi hanno divertito un sacco, dall’odio per le verdure al caos generazionale di Piccoli Uomini all’assenza di senso musicale 🙂 Ti voglio bene…
    ale