healthy xmas

new mexico 204

( tempo di lettura 2 minuti )

Dopo una nottata non fantastica a causa di un fastidioso dolore all’orecchio sinistro, che comunque si e’ calmato durante la notte, mi sono alzata e ho subito fatto un bagno bollente, fatto esercizio con Steven, e siamo poi partiti per un hike alla Turtle Back Mountain, una montagna della zona. E’ stata una bella camminata tosta, ovviamente Steven ha preso tutte le direzioni fuori pista possibili, le piu’ ripide e scomode e le piu’ abbondanti di cactus. La scalata e’ stata piuttosto ripida, ma l’aspetto piu’ difficile e’ quello legato ai cactus: ce ne sono tantissimi e di ogni tipo, e se appena perdi l’equilibrio e ti appoggi da qualche parte ti riempi di spine maledette, ce ne sono ovunque, anche dove i cactus non ci sono. Fortunatamente sono partita ben attrezzata, long johns (in pratica mutandoni termici da mettere sotto i pantaloni) e guanti. Anche se avevo un caldo tremendo ho tenuto i guanti fino in cima, e nonostante cio’ mi sono scorticata i polsi.
Una volta arrivati alla Turtle back abbiamo trovato un gruppo locale di hikers, il piu’ giovane sui 50 anni, e tutti parecchio rainbow people (genere hippie). Abbiamo pranzato assieme, chiacchierato e preso il sole 1 oretta, con circa 20 gradi al sole si sta bene. Abbiamo anche lasciato un messaggio nella bottiglia che aspetta tutti gli hikers nascosta sotto i sassi, e letto i messaggi di chi e’ arrivato lassu’ prima di noi. Siamo tornati alla base saltellando giu’ per i dirupi e ho raccolto ulteriori spine di cactus nei miei jeans. In totale 5 ore di scarpinata e 500 metri di dislivello, male alle gambe e fame da lupi. Un natale insolito di sicuro. Dal punto di vista alimentare oggi ho fatto colazione con macedonia, pranzo con una barretta di frutta e cena con insalata ed involtini di nori, dopo un altro bagno ternmale bollente e 57 imprecazioni per via delle spine di catus finissime ed invisibili attaccate ai jeans, che mi si sono impiantati sulla pelle non appena mi sono rivestita.
Domani lasceremo TorC per na nuova destinazione, che conoscero’ appena raggiunto Steven.

Spread the love
  • Doni

    Non ho parole…sentirsi quasi più acciaccati di questi pseudohippies….povera te, con tutte quelle spine! E Steven, ne ha rimediate almeno anche lui?!

  • HI! I’ve have similar topic at my blog! Please check it..
    Thanks.
    [url=http://www.google.com][/url]

    http://www.google.com