Groups

( tempo di lettura 3 minuti )

Un paio di giorni fa si parlava con un amico del ruolo del gruppo, della sua influenza ed importanza.
A parte il periodo di attivista animalista non ho praticamente mai avuto un gruppo, od una compagnia, e non ne ho mai avuta l’esigenza. Ho sempre avuto un fidanzato, e delle amiche con le quali uscire ogni tanto ma sempre o quasi sempre prese singolarmente.
Per certi aspetti fare scelte alimentari anche estreme è più semplice se non devi relazionarti con il gruppo, anche se poi c’è sempre il gruppo dei colleghi d’ufficio, la famiglia, quelli della palestra… quindi fuori dal gruppo non si è mai, ma chi lo sa se sarei diventata praticamente fruttariana se avessi avuto la classica “compagnia”. Difficile a dirsi.
Oggi per certi aspetti ho ricreato un gruppo virtuale, costituito da coloro che interagiscono con il sito, il blog od il forum, e alcune persone le ho anche conosciute personalmente e con loro condivido uno stile di vita sano e non cruento. In parte tutto questo nasce dalla mia voglia di comunicare (sono gemelli in fondo) uno stile di vita secondo me fantastico, in parte c’è anche il desiderio di sapere che non sono l’unica, che non sono sola, perchè anche se non amo i gruppi sono pur sempre un animale sociale, come tutti gli esseri umani.
Ieri ho avuto una piacevolissima giornata “sociale” e di gruppo, che mi ha fatto stare davvero bene.
La fortuna vuole che a 40 minuti di auto da dove abito viva una splendida coppia di igienisti, che ho spesso nominato anche in passato: Alfio e Cristiana. Ogni tanto passo da loro, e vado a fare rifornimento di cibarie.
Ieri ero in missione albicocche (5 kg), pesche (3 kg) e ciliegie (5 kg) più varie ed eventuali (lattughe, zucchine, cavolo cappuccio, aromi dall’orto) ma oltre al rifornimento è bello fermarsi da loro per chiacchierare e nel caso di ieri anche per dare una mano.
Mi sono fermata a lavorare un po’ nel loro orto sinergico, mentre chiacchieravo con Paola della sua vita interessantissima e delle sue avventure, e abbiamo continuato finchè i moscerini vampiro non mi avevano privata di metà sangue dalle gambe.
A quel punto abbiamo raccolto le verdure dall’orto, e mentre arrivava il marito di Paola siamo andati a preparare la cena.
E’ stato fantastico preparare una tavola crudista per 5, lavare verdure, decidere al momento che salsine preparare con la frutta secca e gli aromi, inventare qualcosa di nuovo, mentre Alfio e Crsitiana erano impegnati con i consueti clienti del sabato e con i numerosi personaggi che telefonano a casa loro in cerca di informazioni, supporto o consigli.
Abbiamo imbandito il tavolo con diverse terrine di verdure, fettuccine di zucchine, salse varie, e abbiamo chiacchierato finchè si è fatta mezzanotte.
E’ stato bello. Diverso dal solito e proprio bello.

Se volete sapere cosa mangerò oggi e nei prossimi giorni… beh ho circa 15 kg di frutta bio e matura a disposizione, inizio ufficialmente la fase fruttariana!

Spread the love

Navigazione articolo

  • Saretta, ma quand’è il tuo compleanno? Il mio è stato il 5…

  • sara

    ma dai sei gemelli anche tu? Beh auguri in ritardo bellezza!!
    Il mio sarà il 19…. compirò 22 anni 😀

  • robo

    che figata la fase fruttariana!