Grazie!

tempo di lettura 3 minuti

Il weekend è andato. E’ andato piuttosto bene mi pare 🙂

Grazie davvero a tutte le persone che sono arrivate alla malga domenica, grazie per la splendida giornata.

Le foto che riesco a pubblicare ora sono quelle fatte col telefonino (nel caos che avevo in testa non c’era spazio memoria sufficiente per ricordare la macchina fotografica), però penso che presto me ne arriveranno altre di migliore qualità 🙂

Ho conosciuto un sacco di persone fantastiche, che arrivavano anche da lontano, e ho avuto l’onore di conoscere Barbara Righini e Valentina la Tofumaster! La conferenza di Barbara mi è piaciuta molto, e stamattina l’ho praticamente riproposta in negozio ad un signore che cercava una alternativa all’olio Johnson che -fatto strano – gli causava prurito alla pelle!! Gli ho tenuto una lezioncina di cosmesi così su due piedi ed è uscito comprando l’olio di semi :))

Alla fine al corso c’erano 30 persone. Un record, anche perchè Francesca ha dovuto rifiutare alcune richieste, a saperlo se ne potevano organizzare 2 di date. Non sarebbe stato mica male, la Malga Riondera è davvero un bel posto, e poi ci trovate Jock e Andrea, ne vale davvero la pena!!

In ogni caso se sono riuscita a fare un buon lavoro domenica devo tutto all’aiuto di Filippo, che è venuto con me in qualità di schiavetto, cameriere, lavapiatti, aiuto cuoco, uomo delle pulizie, autista, facchino, sostenitore, tranquillizzatore, uomo della logistica, facilitatore. E’ stato eccezionale. Peccato che non potrò averlo con me ai prossimi corsi. Cerco qualche volontario masochista… nessuno?
immag052.jpg la stanza che ha ospitato il corso

immag045.jpg Jock si rilassa 🙂

immag056.jpg attorno alla Riondera

immag058.jpg Jock gioca

immag060.jpg Andrea, il proprietario della Malga, persona veramente colta e interessante e anche bravissimo suonatore.

immag010.jpg S.Filippo

immag028.jpg la malga

immag032.jpg i miei ingredienti

immag039.jpg sempre la Riondera

immag048.jpg preparo una guacamole per 30, ore 7 del mattino, sono sopravvissuta al trito di cipolla!

Spread the love

Navigazione articolo