Gnocchi integrali di patate americane e verza, con pesto di pistacchi

dsc_0789

( tempo di lettura 3 minuti )

Giovedì mattina ho avuto occasione di passare per il centro della mia città, e così ho potuto approfittare dei banchi dei contadini che ogni settimana vendono in piazza i loro prodotti.

Ci sono sempre un paio di banchi di verdura biologica pieni di ciò che è di stagione.

Così mi sono accaparrata la mia prima verza del periodo assieme ad un paio di belle patate americane, quelle dolci e bianche.

DI solito la verza finisco sempre per cuocerla tagliata a listarelle e a fuoco lento, mentre le patate americane le metto in forno e le mangio anche fredde come merenda.

Ho fatto lo stesso anche ieri sera, poi però ho pensato di combinare le due preparazioni e di trasformare il tutto in un bel piatto di gnocchi.

Ne sono usciti degli gnocchi delicati e morbidi, dolci ma non troppo, che ho voluto condire con una salsina a base di pistacchi.

Iris li ha adorati e ne ho ottenute 4 porzioni belle abbondanti.

Una bella insalata mista come antipasto ha completato la nostra cena.

dsc_0802

Ecco come farli (per 4 persone):

Ingredienti per gli gnocchi:

2 patate americane di medie dimensioni (circa 700 g)

1 verza media (circa 800 g)

farina integrale di farro q.b. (almeno 100 g, ma dipende dall’impasto)

noce moscata, mezzo cucchiaino

sale q.b.

Ingredienti per il condimento:

una manciata di pistaccchi

4 cucchiai di olio e.v. d’oliva

1 spicchio d’aglio

la buccia grattugiata di mezzo limone

 

Ho lavato e tagliato a listarelle la verza e l’ho messa in una pentola dal fondo spesso assieme ad un po’ di sale ed ad un cucchiaio di olio. Ho fatto cuocere per circa mezz’oretta a fuoco lento, facendo appassire la verza. Se il fuoco è dolce e la pentola è ben coperta, non dovrebbe essere necessario aggiungere acqua.

La verza comunque dovrebbe risultare ben asciutta a fine cottura.

Nel frattempo ho spazzolato le patate sotto l’acqua corrente, le ho tagliate a fette e senza sbucciarle le ho infornate a 180 gradi, disponendole su di una placca ricoperta di carta da forno.

Le patate si possono cuocere anche intere, ci mettono un po’ di più ma risultano meno secche.

Dopo circa 30′ ho spento il forno e sbucciato le patate.

Ho frullato le patate e le verze, ho aggiunto la noce moscata, un pizzico di sale e la farina di farro.

Il composto deve risultare morbido ma lavorabile, non troppo appiccicoso.

Ho infarinato il tagliere di legno e ho formato dei cilindri di impasto arrotolandoli con le mani. Ho tagliato i cilindri in pezzetti larghi un paio di cm ottenendo gli gnocchi.

Ho dato loro la forma schiacciandoli leggermente con il pollice sul dorso di una grattugia.

Ho fatto bollire una pentola di acqua leggermente salata e nel frattempo ho preparato il condimento.

Ho tritato i pistacchi in granella, ho scaldato l’olio in una padella con lo spicchio d’aglio schiacciato e ho versato i pistacchi in padella.

Ho fatto cuocere gli gnocchi, scolandoli una volta a galla, e li ho versati man mano nella padella con il condimento.

Ho poi finito il piatto con una grattata di scorza di limone, che ci sta molto bene per equilibrare lil sapore leggermente dolce degli gnocchi.

dsc_0779

Spread the love