Giornata lunga

( tempo di lettura 2 minuti )

Oggi giornata lunga di lavoro, il giovedi sono 9 ore di ufficio, da spararsi!! Non a caso se ho delle uscite da fare cerco sempre di inserirle di giovedi. In compenso il venerdi alle 13.30 si scappa!! Domani sarò in Inghilterra nuovamente, un altro mese è volato davvero. Da ieri c’è un nuovo arrivato in famiglia: un gattino piccolissimo che mio padre ha salvato nel weekend, incastratosi chissà come dentro una casupola di legno in mezzo ai ferri vecchi, e senza la mamma. Avrà si e no 2 settimane ed è un certosino, così piccolo che sembra un topolino, ma vivacissimo e sano. Probabilmente avrebbe ancora bisogno del latte di mamma gatta ma mia mamma, che ne fa le veci, si ingegna come può, con enorme dispiacere di Giacomo, vecchio gatto molto geloso e possessivo. Comunque ieri sera sono andata a trovare questo fenomeno, che è rimasto buona parte del tempo a succhiarmi la parte cicciosa della falange con enorme impegno, come se fossi io mamma gatta, una cosa tenerissima davvero!
Nonostante tutto l’idillio mi sono comunque arrabbiata con i miei, che si ostinano a comprare banane chimiche, cioè le banane del supermercato. Perchè non mi piacciono quelle banane? Innanzitutto perchè sono irrrorate con le peggio schifezze chimiche, come un po’ tutta la frutta esotica prodotta in paesi che hanno regolamentazioni diverse dalle nostre. E poi i contadini produttori di banane sono ipersfruttati dalle multinazionali, quindi altro motivo per comprare bio ed equosolidale. Terza cosa, se c’è un prodotto dove veramente si sente la differenza tra bio e non bio è la banana secondo me!! La cosa che mi fa di più arrabbiare è che i miei comprano le banane al ddt per pura pigrizia, perchè non ci pensano, perchè non si può essere sempre in prima linea per tutto dicono loro. Io invece credo che il più delle volte ci facciamo prendere dalla pigrizia, perchè tante piccole scelte quotidiane non sono necessariamente così impegnative, come lo scegliere detergenti ecocompatibili, o i prodotti biologici. Okay è vero che sono più costosi, molto possono obiettare, ma i soldi che uno risparmia nella spesa, alla fine, dove effettivamente vanno a finire? A pagare le bollette o a comprare il maglione nuovo?

Spread the love
  • Waki

    spesso mi dico che i soldi spesi nel cibo buono, sono spesi bene. Ma la pigrizia e l’abitudine sono duri da combattere… (ah, ho provato la zucca cruda grattata come le carote! buonaaaa)