Focaccia di zucca migliorata

tempo di lettura 4 minuti

tramezzino dolce firma

Non so voi, ma io nonostanteil il grigiore e la nebbiolina di questa giornata me la sto godendo alla grande, mi sento proprio tanto bene oggi. Sarà che è domenica, ma soprattutto sarà che ho finalmente dormito qualche ora in più, però oggi tutto mi sembra bello e rilassato.

Quest’ultima settimana è stata piuttosto frenetica per me, non ho fatto in tempo a tornare dalle ferie – che ancora devo raccontare per bene – che sono stata subito catapultata in un caos lavorativo, fatto di 10 ore giornaliere in negozio più la scuola più altri progetti in entrata che ancora non ho avuto il tempo di considerare a dovere più alcune amiche che ho voluto vedere facendo tardi la sera, con conseguente accumulo di ore di sonno e stanchezza.
Ma oggi è domenica, ho dormito come un ghiro fino alle 9 lasciando Mirtillo fuori dalla mia camera (con dispiacere, ma altrimenti mi avrebbe svegliata alle 5 come sempre…eh no, stamattina no!), e mi sto concedendo il lusso del riscaldamento settando il termostato a 21 gradi, praticamente equatore per me, dato che lo standard di casa mia sono 18 gradi, maglione di pile e 5 minuti sull’ellittica se proprio i piedi si stanno ghiacciando.

Oggi prevedo di non muovermi di casa, forse ma forse potrebbe scapparmi un cinema ma non son sicura, ci sono andata anche ieri sera con Barbara in effetti.
Ah, sono andata a vedere L’Uomo che Fissa le Capre e mi son divertita moltissimo. Dovendo scegliere oggi andrei a vedere Planet51.

Oggi mi sento anche in vena di pastrocchiare in cucina perchè è tutta la settimana che desidero pastrocchiare e nonostante il poco tempo ci sono anche riuscita.

Ho anche voglia di raccontarvi delle mie ferie ma lo farò dopo oppure domani, perchè ora desidero lasciarvi la ricetta della focaccia di zucca migliorata della quale sono molto orgogliosa e golosa.
La ricetta non è mia ma copiata da Kyra di rawfu.com mentre è mia l’idea di farci un tramezzino e devo dire che non è venuto affatto male.

Bando alle ciance, ecco gli ingredienti della focaccia che vedete lassù:

1 zucca gialla pulita e sbucciata (circa 500 gr)
1 tazza di semi di lino dorati polverizzati
mezza tazza di semi di girasole polverizzati
spezie
uvetta e bacche di goji (1 tazza e mezza in tutto)
100 gr di noci tritate
vaniglia in polvere
buccia di 4 o 5 arance grattata
agave

Cosa fare?
Beh innanzitutto io mi sono inchinata 10 o 20 volte davanti al poderoso Vitamix, anzi d’ora in poi nominato La Poderosa, che ha polverizzato tutti i semi in un nanosecondo.
Chi non ha un tale magico aggeggio potrà usare un macinacaffè che è spettacolare ugualmente e costa una decina di euro 😉
Quindi, polverizzate i semi di lino e girasole e metteteli in una ciotola.

Mettete a bagno uvetta e bacche di goji, e qui sento di nuovo le proteste….lo so che non le avete le bacche di goji e che devo smetterla di fare esibizionismo in questo modo.
Una tazza e mezza di uvetta e basta fa la sua porca figura lo stesso. Mettete quindi a bagno l’uvetta in acqua tiepida per almeno 10 minuti.

A questo punto frullate la polpa della zucca, frullatela bene bene, deve diventare purea. Non sto a dire quanto La Poderosa faccia bene questo lavoro.

Mescolate la purea di zucca con la farina di semi, aggiungete le noci tritate non troppo finemente, la vaniglia, la buccia di arancia grattata (deve essere un bel po’), le uvette ammorbidite, agave secondo il gusto, e poi le spezie.

Ma che spezie? Io ho messo la miscela di fiori e spezie Flower Power della Sonnentor.
Ma l’ho comprata a Merano e non l’ho mai vista da nessun’altra parte. Evitate di lanciarmi il mestolo in fronte ora, anche la cannella sarà perfetta per lo scopo.

Mescolate con cura l’impasto e stendetelo su carta da forno in uno strato spesso 1 cm.
Mettete il tutto nell’essiccatore per 4 o 5 ore o anche di più.
Io dopo 5 ore ho trovato una bella focaccia morbida e tiepida pronta per essere mangiata a mò di tramezzino dolce con una farcia di banana e agave e un bel the speziato – tipo Yogi Tea.
Uno spettacolo!

Spread the love