Eccomi

tempo di lettura 4 minuti

Eccomi qui!!!
No non sono stata male ne depressa ne niente, e chi mi ammazza a me? Soltanto incasinata con il lavoro. Faccio un salutino bastardo a Bura, proprietario del Laburatorio, che so che gli rode un po’ che mi arrivano i commenti anche quando non ho un accidenti da dire 🙂 (vediamo se adesso me lo lascia lui un commento!!).

Dicevo, il lavoro. Come ho finito di lavorare coi bambini, mi sono dovuta lanciare nell’organizzare la partecipazione della mia Confederazione a 3 fiere, di una di 4 giorni, e come al solito poi mi toccherà anche parteciparvi con tutti i laboratori didattici. Dammi una lametta che mi taglio le veneee!! (Rettore, 1982).

E’ da un pezzo anche che non vedo i miei, ora che ci penso. Mio padre è in giro da una settimana con gli amici a seguire le Tappe del Giro D’Italia, inframmezzando il viaggio con escursioni e anche mangiate varie, ci scommetto. Mia madrè è al mare coi gatti che si gode questi giorni senza marito. Spero anche io quando andrò in pensione di spassarmela come se la spassano loro, sono un grande esempio da imitare 🙂

Dopo questo aggiornamento sulla mia vita, parliamo di cose serie e interessanti adesso.

La colazione.
Era da un po’ che volevo dire due cose sulla colazione. Ci hanno sempre detto che è assolutamente necessario fare colazione appena alzati, per affrontare meglio la giornata, ecc ecc. Cavolate!
Anche la scienza ormai riconosce l’esistenza dei Ritmi circadiani, ovvero il nostro corpo reagisce diversamente alle sostanze introdotte (cibo o farmaci) a seconda delle ore del giorno.
L’universo ha i suoi ritmi, la Terra in cui viviamo ha i suoi ritmi: vedi il giorno e la notte, vedi le stagioni, tutto è ciclico, inizia finisce e poi si ripete, un susseguirsi di avvenimenti.
E anche l’uomo ha i suoi ritmi.

APPROPRIAZIONE: dalle 12 alle 20 (assunzione e digestione del cibo)
ASSIMILIAZIONE: dalle 20 alle 4 (assorbimento ed utilizzo del cibo ingerito)
ELIMINAZIONE: dalle 4 alle 12 (eliminazione delle scorie e residui di cibo)

Quindi quando ci alziamo siamo nella fase di eliminazione, e andare a fare una colazione pesante e abbondante significa limitare le nostre possibilità di eliminare scorie, e alla lunga questo crea problemi. Ciò non vuol dire non fare colazione se si ha fame, ma l’ideale sarebbe assumere frutta, che non interferisce col processo di eliminazione. Se invece non si ha fame, tanto meglio. Vuol dire che il nostro organismo ci sta dando un chiaro segnale, e sarebbe alquanto sbagliato non ascoltarlo! Nessuno muore per non aver fatto colazione, nonostante il terrorismo psicologico fatto sin dai tempi della scuola.
Il motivo per cui ci alziamo con la lingua biancastra e l’alito che uccide è proprio perchè l’organismo sta eliminando tossine.
Per lo stesso motivo sarebbe controindicato mangiare dopo le 8 di sera, l’organismo sta già facendo dell’altro.

Nutty Monkey

Per concludere, ecco il NUTTY MONKEY, una fantastica colazione, ma anche dessert, pranzo, quello che volete!! Io lo adoro sempre. Questa crema che a me ricorda molto lo Yogurt come sapore, l’ho assaggiata al Triyoga a Londra, e ho cercato poi di rifarla a casa. Come si realizza? Bisogna frullare il succo di 2 arance con un paio di banane surgelate, e 1 cucchiaio di burro di mandorle, e cannella. Si cosparge a piacere con dadini di mela e qualche seme di girasole e di zucca.

Buon weekend a tutti, io domani sarò alla seconda fiera del periodo.
Sigh.

Spread the love