Detox in compagnia :-)

detox1

( tempo di lettura 4 minuti )


Chi frequenta il forum di Promiseland sa bene come i detox di gruppo che propongo quasi ogni mese abbiano molto successo. Per alcuni, e per me primariamente, sono un modo di sentirsi parte di un gruppo o di una comunità con intenti e percorsi simili; per altri, specie i neofiti, sono anche un modo per condividere le difficoltà derivanti da un percorso tutto nuovo. A me piace diversificare di mese in mese gli obiettivi del detox, anche se alla fine l’obiettivo è sempre uno solo: eliminare un po’ del carico di tossine che ci portiamo dietro da abitudini sbagliate precedenti. Per chi si sta chiedendo cosa sia un “detox di gruppo”, si tratta di un mese di alimentazione particolarmente depurativa da affrontare appunto in condivisione con un gruppo raccontando nel forum le proprie esperienze e sensazioni. Potrà sembrare esagerato sentire di doversi disintossicare ogni santo mese, e chiaramente lo è se la cosa viene vissuta con ansia. Se invece si affronta il detox con serenità e la spinta di voler stare meglio questo si trasformerà semplicemente in un percorso di consapevolezza e amore verso noi stessi. Per sapere se possiamo beneficiare di un percorso depurativo, basterà fare un po’ di auto analisi e considerare se soffriamo o meno di uno o più dei seguenti disturbi: Sintomi di tossicità: presenza di cellulite dolori articolari e muscolari stanchezza cronica depressione, ansia, irritabilità pensiero confuso e annebbiato umore incostante mal di testa insonnia eccessiva stanchezza mattutina fiato corto frequenti raffreddori difficoltà a guarire dai malanni stagionali senso di gonfiore ipoglicemia stitichezza alito cattivo sudorazione sgradevole frequenti infezioni urinarie sinusiti congestione nasale e muco pelle spenta acne allergie pelle troppo secca o grassa eczemi capelli troppo grassi o secchi capelli opachi e con doppie punte unghie fragili che si spezzano occhiaie Segnali di buona salute: corpo flessibile buon tono muscolare buona resistenza allo sforzo energia abbondante per le attività quotidiane energia stabile durante il giorno chiarezza di pensiero facilità ad addormentarsi, sonno regolare e capacità di svegliarsi riposati emozioni stabili, senso di appagamento occhi luminosi pelle pulita, sana, rosea unghie forti capelli lucidi e forti influenze e raffreddori rari, con facilità di recupero digestione efficiente ed eliminazione regolare Direi che, in generale, è difficile non soffrire di qualcuno dei sintomi “negativi” sopra citati 🙂 Senza farsi prendere dall’angoscia di non essere in salute, basterebbe iniziare a portare qualche modifica nel nostro stile alimentare, migliorandolo di volta in volta. Questo dovrebbe sempre essere volto a migliorare la nostra salute, e chiaramente essere sostenibile nel tempo. Cibi industriali e proteine animali continueranno a farci sentire stanchi e spenti, privi di quella vitalità che ci meritiamo. Tuttavia non tutti sono pronti a stravolgere totalmente le proprie abitudini da un giorno all’altro. La dieta ideale è quella che siamo in grado di sostenere ogni giorno come normale abitudine, è quella che rientra nel nostro stile di vita quotidiano. La dieta ideale è quella che siamo in grado di ripetere per il resto della nostra vita senza senso di sacrificio o di frustrazione. Questo significa che l’obiettivo della nostra ricerca è quello di trovare uno stile che ci renda felici e soddisfatti e nel contempo ci regali il benessere che ci meritiamo. La buona notizia è che sperimentando piccoli cambiamenti ma costanti nel tempo possiamo riprogrammare i nostri gusti e i nostri desideri, quindi arrivare ad essere felici dopo un pasto di sola frutta è assolutamente possibile per tutti. Ci vuole però consapevolezza e desiderio di sperimentare. Ogni volta che decidiamo di mangiare qualcosa, decidiamo di sabotare oppure realizzare il nostro successo. Ciò che dobbiamo fare è scegliere ciò che ci trasformerà in quello che desideriamo essere. Per questo servono quattro semplici ingredienti: consapevolezza, conoscenza, costanza e desiderio di sperimentare. Seguendo questi principi non sarà poi così difficile iniziare a vedere i risultati che desideriamo 🙂

Spread the love
  • “riprogrammare i nostri gusti”
    verissimo.
    io non ci credevo, eppure da che non mi nutro più di animali (solo pochissimi mesi!) e navigo felice verso il veganesimo ho scoperto un sacco di belle cose.
    Ero convinta che gli asparagi non mi piacessero e ora dopo averli cotti al vapore fatico a non papparmeli tutti così, sconditi, appena usciti dalla pentola.
    Il pane integrale? Che schifo. Invece da quando lo facciamo noi in casa quello bianco che mangiavo prima mi sembra che manchi di qualcosa.

    Quasi quasi mi decido ad aggregarmi ad un bel detox di gruppo!

  • Da qualche anno ho capito quanto sia importante porre consapevolezza su quello che mangiamo. Sto cambiando il mio modo di mangiare progressivamente, tutto di un colpo mi avrebbe messo in guerra con il mio compagno. Ora invece senza litigare a ogni pasto, sono riuscita ad avere solo cereali biologici, pane integrale, verdura e frutta biologiche in tutte le salse. Spero di arrivare prestoad abbandonare completamente anche i prodotti animali, che pure abbiamo ridotto molto. Insomma ci sto provando e in effetti anche lui si è reso conto che da tre/quattro anni non ha più malanni e che le medicine nel nostro armadietto sono tutte scadute!!

  • Confermo tutto, tutto tutto! 🙂 Non l’ho fatto di gruppo il detox ma in solitaria e funziona. l’elenco dei sintomi è da incorniciare, soprattutto per chi è abituato alla cremina per questo e la pillolina per l’altro. Il mio unico limite al momento è trovare frutta decente… l’ultima spesa è stata un dramma, anche i produttori bio cominciano a raccogliere prima del dovuto e a sbolognare frutta insapore. Ma a parte questo… come si sta meglio!!!

  • MissVanilla

    silvia, se ci ripenso anche io ora guardo certi cibi che in passato adoravo alla stregua di pezzi di cartone…immangiabili!! E ti parla una golosona incredibile 🙂

    Maria Luisa, hai visto che stravolgimento di abitudini, e pure indolore? Quante cose ancora poi ci sono da scoprire, non è meraviglioso?

    Erbaviola, è davvero un dramma…..anche al naturasì trovo frutta orrenda, io sono anche disposta a pagarla di più ma santo cielo, che sappia di qualcosa!!

  • chiar gallo

    Ciao Sara, e’da un paio di mesi che sono vegana (non senza difficolta) e i benefici sono assolutamente visibili….sono meno stanca, la pelle dimostra un paio di anni di meno e la mia energia e’alle stelle.
    ho una domanda per te (puoi anche darmi dell’ignorante:): perche la scelta crudista? che vantaggi ha in piu’di una scelta vegana ? l’abituarmi ad alcuni sapori ha richiesto un bel po’di tempo, ma, adesso l’idea di rinunciare al mio bel seitan con cipollotti mi scoraggia proprio.
    Per Erbaviola: io ho ovviato al problema facendomi portare frutta e verdura a casa da un contadino (che ho ovviamente visitato) una volta/settimana: mi trovo molto bene e i prodotti sono molto buoni.
    Si, costa un po’di piu’ma non e’una follia.
    http://www.agricolaleale.it/agricola_leale/Cesto_del_contadino.html
    Rifornisce solo la provincia di Ge, ma penso ce ne siano molti altri.

    Grazie per la risposta…..

  • Io vorrei poter fare un bel detox ma devo aspettare che i miei partano! Infatti, vivo ancora a casa (con 350 euro al mese dove voglio andare, d’altronde?) e siccome supero di poco i 40 kg mi rinchiuderebbero se sapessero di una volontà mia di disintossicarmi, visto che già lo stile vegan ogni tanto viene guardato male!