Crackers gustosi (StellaAmaranto)

( tempo di lettura 2 minuti )

Ingredienti: mezza tazza scarsa di semi di lino, una tazza colma di semi di sesamo, una tazza colma di semi di girasole, pomodori secchi, peperone rosso, olive verdi, capperi, spezie aromatiche miste e semi di papavero.

Esecuzione: tagliare il peperone ( uno grande o due piccoli ) a pezzettini molto piccoli, i pomodori secchi a quadrettini piccoli ( quindici pomodori, prima lavati ), sminuzzare le olive ( tredici ) e i capperi ( una manciata ), e mettere tutto in una zuppiera e mescolare.
Poi tritare tutti i semi finemente nel macinacaffè elettrico, e aggiungerli nella zuppiera agli altri ingredienti.
Mescolare molto bene con le mani e man mano aggiungere un pò di acqua affinchè il composto sia morbido ( ma abbastanza sodo ) e continuare a lavorarlo affinchè gli ingredienti non siano tutti amalgamati. Una volta pronto stenderlo sulla carta da forno ( tirando fuori una pazienza certosina :mrgreen: ), metterlo nei vassoi dell’essiccatore e cospargere con semi di papavero.
Lasciare essiccare per una decina di ore, o poco più a seconda dei gusti ( a me piacciono molto croccanti… ).
P.S: questo impasto secca molto più rapidamente dei normali crachers fatti solo con i semi di lino.

Spread the love
  • ciao
    io ho scoperto da poco la cucina crudista 🙂 mi piacerebbe fare pane e crackers, ma non ho l’essiccatore e sinceramente costano troppo..mi hanno parlato di essiccare al sole, tu sai dirmi come fare?metto solo le cose sul balcone o ci sn dei metodi?grazie 🙂
    Sarah

    • GaiaLily

      ciao!
      l’anno scorso mio padre ha fatto un essiccatoio e per tutta l’estate abbiamo seccato frutta e verdure! col sole che c’era in un giorno si seccava tutto! è stata una grande soddisfazione e un piacere per il palato!
      se ti interessa posso chiedere a mio papà di mandarti le istruzioni su come farlo a casa! non è facilissimo… ti ci vorranno vari materiali e tanta pazienza, ma ti assicuro che ne vale la pena! fammi sapere!

  • myri

    puoi anche essicarli nel forno normale, ma non superare i 40 gradi