Come state? Che ne dite di un po’ di chips di batate?

P1010936

( tempo di lettura 2 minuti )

Sì, insomma, cosa avete fatto di bello in tutti questi mesi?

Non so nemmeno quanti ne sono passati dall’ultimo aggiornamento!

Ad ogni modo, io ero rimasta in sospeso con un detox a base di centrifughe, vero? Come è finita poi? Beh è finita che ho fatto una settimana di succhi colorati, forse all’inizio avevo sperato di continuare un mese intero ma una settimana mi è poi sembrata sufficiente. Sì insomma stavo bene così e quella settimana mi ha regalato una estate di abbronzatura facile e veloce, dorata e senza scottature.

Arrivato l’autunno, sono arrivati anche i primi mali di stagione, complice un po’ di stanchezza da mamma le difese immunitarie si sono distratte e mi è venuto il mal di gola. Anche stavolta sono corsa ai ripari in maniera naturale con un digiuno di una settimana, mi sono ristabilita e mi è ritornata la voglia di fare succhi freschi.

Però la centrifuga al momento è stata prestata ad una mia collega che ha deciso di fare un po’ di detox, quindi mi darò ai frullati verdi perché sento che la voglia di preparare piatti elaborati, crudi o cotti, sta latitando ultimamente. Vi capitano mai quei periodi di poca fantasia, poca concentrazione, poche idee e poca voglia di sporcare e pulire? Ecco. In questi casi qualunque cosa mi sforzo di fare viene male, scialba noiosa e se cucino spesso anche bruciata.

Meglio limitarsi al minimo e sfruttare il Vitamix, e poi quando Iris mi vede fare i frullati li vuole assaggiare sempre anche lei, anche quando sono “verde mostro”.

Tuttavia qualche ricettina in archivio è presente e siccome è da tanto che non scrivo mi sembra il mimìnimo non regalarvene una.

Semplice semplice però, per rispettare lo spirito pigro di questo post 🙂

Chips di batata

Sbucciate una batata, o patata dolce, o sweet potato che dir si voglia.
Con la mandolina affettatela finemente.
Condite le fettine con olio, sale e aromi a piacere. Lasciate marinare le chips almeno un’oretta e poi essiccatele a 45 gradi per 6-8 ore.

Spread the love
  • Anna

    Bello! Io non ho l’essicatore,forno? Grazie

  • ufff… credevo dal titolo che ci si potesse iscrivere per ricevere le chips già pronte! 😛 Vabbé mi sforzerò di farle và… giusto perché sei tu! Un abbraccio!