Autore: MissVanilla

Menu del 10 gennaio

tempo di lettura 3 minuti

Ogni tanto penso a cosa c’è ancora da condividere in questo blog e soprattutto in questo mio periodo.

E’ un periodo nel quale ho tirato i remi in barca, decisamente, con l’intento di smettere di voler avanzare verso non so dove e soprattutto di godermi un attimo anche il paesaggio e la pace del mare.

Quindi ho ridotto drasticamente i miei eventi, stanca anche della grande competizione che c’è li fuori, stanca di correre, di inventare cose, di vedermi mia figlia crescere sotto il naso troppo velocemente, stanca di non riuscire a godermi una giornata nella mia casa nuova.

Ma anche consapevole di avere un lavoro che al momento mi gratifica molto, quindi lasciar andare il “di più” non mi costa poi troppo.

In quest’ottica, ma anche in un periodo di rivoluzione interiore verso il mio approccio con l’alimentazione, non ho più grande voglia di scrivere articoli su benessere e salute. Forse mi tornerà più avanti.

Di cosa voglio parlare (sempre che sia necessario avere qualcosa da dire) mi son chiesta?

Mi rimane il desiderio di essere utile in qualche modo, e di condividere ciò che anche ai miei corsi viene sempre molto apprezzato: l’approccio pratico e semplice alla salute e alla cucina naturale, quella di tutti i giorni, che è l’unico modo per realizzarla e non ricadere nella routine e nei piatti pronti.

Diciamo che è il mio contributo al downshifting, al tentativo di ridurre i consumi e gli sprechi e di ottimizzare risorse e tempo.

Quindi, condividerò ciò che preparo quotidianamente per la mia famiglia, una sorta di diario alimentare pubblico, che magari farà venire qualche idea utile a qualcuno.

Tanto per cominciare, considerato che domani farò spesa di verdura fresca, è d’obbligo fare l’appello e vedere cosa è rimasto nel frigorifero da utilizzare.

Oggi, nel mio caso, ciò che vedete in foto, più dell’insalata già lavata l’altro ieri che ancora è in frigorifero.

 

Ho deciso di realizzare quanto segue:

 

Pranzo (sono da sola): insalata, radicchio, cavolo cappuccio, carote e rapa rossa, con aggiunta di noci e crauti e del pane (anche lui non più freschissimo ma non ancora diventato “pan sasso”).

Cena (ci siamo tutti): farò un ragù con sedano carota cipolla, la salsa di pomodoro della nonna da finire ed il tempeh. Ci condirò il miglio cotto come una polenta (con abbondante acqua e frullato alla fine), e aggiungerò i finocchi, al vapore o saltati in padella, e infine della verdura cruda (carote, cappuccio e se avanza l’ultima insalata).

Direi che per oggi siamo a posto!

Ora metterò in ammollo dei fagioli cannellini e del farro monococco, e domani vediamo cosa ci farò.

Rieccomi. Con i biscottini autunnali alla farina di castagne e sciroppo di melissa.

tempo di lettura 4 minuti

biscottini castagne

E’ sempre difficile riprendere in mano il blog dopo tanti mesi di assenza.

Quante cose sono successe?

Tante, tutte quelle che accadono nella vita.

Bimba che cresce, mamma che corre 🙂 casa che cambia e lavoro che si trasforma.

Ma ieri, una uggiosissima giornata di inizio Ottobre, sono stata catapultata in una atmosfera di enorme malinconia mista a nostalgia e voglia di ritornare indietro nel tempo, non so bene in quale epoca della mia vita, dall’infanzia mia ai primi anni della mia bimba (come si dimentica in fretta la fatica di avere bimbi piccoli piccoli!).

Per fortuna la mia Iris mi riporta sempre forzatamente nel presente, e ieri nulla poteva farla desistere dal voler fare dei biscotti con me.

Purtroppo però la mia dispensa era tragicamente vuota, non avevo farina “normale”, non avevo malto o altri dolcificanti abbastanza naturali, insomma un disastro.

Nessuna delle ricette dei miei libri pareva adattarsi alla mia dispensa, ma di fatto è sempre cosi, ed è la ragione per cui possiedo un milione di ricettari ma non li uso quasi mai.

Iris, nonostante la sua indole abbastanza casalinga, era addirittura disposta ad uscire con la pioggia pur di andare a comprare la farina e la mia proposta di fare dei dolcetti semplici mischiando i fiocchi d’avena con la banana schiacciata non ha avuto successo: lei voleva un impasto serio con cui usare le sue formine per i biscotti!

Ed io non avevo alcuna intenzione di uscire di casa, tanto più che sono iper selettiva e gli ingredienti li avrei comprati solo nel negozio dove lavoro, quindi avrei dovuto prendere l’auto. Proprio no!

Quindi mi sono messa d’impegno con la fantasia ed alla fine sono usciti questi bei biscottini, semplici ma dolci il giusto (senza esagerare), che anche il palato esigente di una piccola principessa ha apprezzato.

E siccome mi dispiaceva che foto e ricetta si perdessero nei meandri di Facebook, ho pensato che la condivisione della ricetta fosse proprio un buon motivo per rompere il ghiaccio e riprendere in mano il mio caro blog.

La piccola artista ha infine decorato i suoi dolcetti con qualche zuccherino colorato, perché anche l’occhio vuole la sua parte.

Ingredienti

150 g di fiocchi d’avena macinati a farina

50 g di farina di castagne

100 g di farina di riso integrale

80 ml di olio di mais

80 g di dolcificante liquido: io ho usato sciroppo di melissa perché avevo solo quello, ma va bene il malto o lo sciroppo d’acero

pizzico di sale

pizzico di lievito per dolci

cannella a piacere, o scorza di limone grattugiata

qualche cucchiaio di latte vegetale per amalgamare, se serve

 

Preriscaldare il forno a 180°. Nel frattempo mescolare le polveri e a parte mescolare l’olio con lo sciroppo. Unire tutti gli ingredienti e lavorare l’impasto brevemente.

Stenderlo con il matterello e tagliarlo con le formine per i biscotti a piacere.

Infornare 10 minuti, ed una volta estratti dal forno farli raffreddare su di una gratella.

Con un pò di impasto avanzato abbiamo fatto anche una mini crostatina farcita con marmellata di lamponi, che Iris ha poi mangiato stamattina a colazione.

Ho un libro di favole nel cassetto, pronto per uscire!

Da quando sono mamma di Iris ho avuto la possibilità di riprendere in mano alcune letture che mi appassionavano da piccola, come le favole di Italo Calvino, che tanto amavo e apprezzo ancora… Ma soprattutto ho cominciato a conoscere meglio la letteratura contemporanea per l’infanzia, le proposte attuali sul mercato, le favole dirette ai piccolissimi scritte dai grandi di oggi.… Leggi tutto →

Nuovi corsi Naturasi sulla cucina naturale

E’ tempo di rimboccarsi le maniche, di lucidare i mestoli e preparare le padelle! Dalla prossima settimana ricominciano i corsi di cucina naturale presso i negozi Naturasì. C’è ancora qualche posto per chi si prenota in fretta. Ecco i miei appuntamenti: A TREVISO, per chi ha frequentato le lezioni di primo livello, partiranno le cene + lezione di secondo livello.… Leggi tutto →

Dodici mesi, dodici passi.

Forse sei tra quelli che amano fare la lista dei buoni propositi di inizio anno (io sono tra questi) o forse fai parte di quelli che detestano le liste e anche i buoni propositi, ma in ogni caso è probabile che all’alba del 9 gennaio anche tu ti senta un po’ appesantito e desideroso di ricominciare con il piede giusto.… Leggi tutto →

Dolce vegan di inizio anno, nuovi progetti e favolosi tritameringhe

Spero che il vostro 2016 si sia concluso nel migliore dei modi. Il mio, esattamente come lo scorso anno, si è concluso con l’influenza che per fortuna in famiglia sembra aver coinvolto solo me. Poco male, avevo comunque in previsione delle belle dormite e un po’ di riposo, ed è esattamente ciò che ho fatto. Il riposo, che avrei voluto… Leggi tutto →

Ode ai legumi, il cibo del futuro.

Proprio così, ode ai legumi, spesso ignorati e per troppo tempo relegati a “carne dei poveri”. I legumi sono un cibo invece meraviglioso, perché ci donano tantissimo. Sono fonte di proteine di ottima qualità, importanti quindi per bilanciare l’alimentazione. Sono fonte di carboidrati complessi, che unitamente a cereali e verdure ci forniscono energia e nutrienti importanti. Sono fonte di preziosi… Leggi tutto →

Cereali integrali: perché non è il caso di farne a meno

La scorsa settimana ho iniziato un nuovo percorso lavorativo, passando finalmente dal lavoro di negozio alla formazione, attraverso corsi di cucina e alimentazione presso i negozi Naturasi. Ho pensato di abbinare i temi delle mie serate ad articoli di approfondimento qui sul blog: inizio quindi con qualche considerazione sui cereali, tema della prima serata di corso. Ormai da anni gli… Leggi tutto →

Ci vediamo da Naturasì?

Approfitto di questo articolo per un importante annuncio da fare. Lo scorso mese mi ha vista molto impegnata su più fronti: consulenze, corsi, conferenze, ma soprattutto tanto lavoro a tavolino, per un progetto che partirà a breve e del quale sono molto felice ed orgogliosa. A partire dal 16 novembre, infatti, inizierò a proporre una serie di corsi di cucina… Leggi tutto →

Gnocchi integrali di patate americane e verza, con pesto di pistacchi

Giovedì mattina ho avuto occasione di passare per il centro della mia città, e così ho potuto approfittare dei banchi dei contadini che ogni settimana vendono in piazza i loro prodotti. Ci sono sempre un paio di banchi di verdura biologica pieni di ciò che è di stagione. Così mi sono accaparrata la mia prima verza del periodo assieme ad… Leggi tutto →