Allattamento: perché è importante volersi bene.

gioia_albano

( tempo di lettura 5 minuti )

L’articolo di oggi tratta il tema dell’allattamento.

Questi piccoli consigli che sento di dare alle neo mamme derivano proprio dalla mia esperienza personale.

 

Non voglio affrontare qui le problematiche relative alle difficoltà di allattamento, o parlare di quanto sia importante un allattamento prolungato (il mio, per Iris, è durato 25 mesi).

Voglio comunque invitare ogni mamma in difficoltà a contattare qualche esperta in tema, come ad esempio le consulenti della leche league, prima di giungere a qualsiasi conclusione.

 

Mi voglio occupare del tema alimentare, ovvero:

Qual è l’alimentazione migliore durante il periodo dell’allattamento.

Innanzitutto va ricordato che i primi mesi sono mesi molto impegnativi per la neomamma. Le fatiche della gravidanza e del parto si fanno sentire, ma la stanchezza è più difficile da smaltire perché c’è un bimbo da accudire, ed inoltre l’atto stesso dell’allattare richiede molta energia (ricordiamo che la mamma in questo periodo sta producendo il cibo per un bambino in crescita).

La mamma deve essere disponibile in diversi momenti del giorno e della notte per il nutrimento del piccolo e questo non aiuta a riposare.

Durante il periodo dell’allattamento pertanto non solo è importante per la mamma cercare di riposare e recuperare le energie il più possibile ma è assolutamente fondamentale recuperare energia anche con l’alimentazione.

Una dieta molto ricca di frutta e di verdura è altamente idratante.

E quindi aiuta la mamma nella produzione del latte; inoltre è anche una dieta leggera e rigenerante.

Più cibo pulito e sano assumiamo in questa fase, migliore sarà la qualità del latte ma anche più facile sarà per l’organismo ritornare in forma.

Ci sono molti miti sui cibi da evitare durante il periodo dell’allattamento, per non dare un sapore cattivo al latte. Per lo più si tratta proprio di miti con ben poco di scientifico o dimostrato. Io ad esempio ho sempre mangiato qualunque tipo di verdura e Iris ha sempre apprezzato.

Piuttosto sarebbe da evitare proprio ciò che è poco nutriente, come i cibi industriali, gli alcolici o le sostanze stimolanti.

 

L’aspetto più importante: in questa fase delicata vorrei invitare le mamme a fare con calma.

Fate tutto con calma.

Io feci esattamente l’opposto.

Per qualche motivo volevo tornare il più velocemente possibile alla mia vita precedente la nascita di Iris: questo è stato un errore che ho pagato salato nel tempo.

Non mi sono data il tempo e l’opportunità di recuperare con calma sia le forze che la mia forma.

Non mi sono data l’opportunità di ascoltare le mie vere esigenze.

Ero molto molto stanca e ciò nonostante mi sono voluta iscrivere in palestra, che ho frequentato poi in maniera disordinata e improduttiva.

Ho voluto anche affrontare dei periodi detox, che a ben vedere era troppo presto per affrontare.

Ciò che è successo nel mio caso è che l’estrema stanchezza mai recuperata mi ha fatto aumentare di peso in allattamento: tutto il peso che non avevo praticamente messo su durante la gravidanza l’ho messo su dopo e solamente a causa dello stress.

È normale in questi primi mesi che la mamma sia più affamata quindi è giusto non privarsi del cibo, ma è opportuno selezionare le fonti migliori.

Altrimenti si finisce per buttarsi su dolci e farinacei, come è capitato a me, perché non ero in ascolto delle mie vere esigenze.

Una dieta energetica e pulita come la dieta vegana è molto adatta al periodo dell’allattamento e  le mamme non devono preoccuparsi di non produrre latte a sufficienza. In particolare trovo che sia il periodo giusto per abbondare con la frutta, molto nutriente e molto molto idratante.

E’ anche il momento di concedersi estratti o succhi più abbondanti in frutta, senza mai comunque dimenticare la verdura.

Queste energie a rapido utilizzo saranno molto utili per sostenere la mamma affaticata o in carenza di sonno.

La dieta della neomamma non si discosta da quella del periodo della gravidanza già accennata: frutta, verdura, legumi e cereali integrali, noci e semi. Con qualche superfood energetico, come i germogli ad esempio.

L’unico suggerimento che mi sento di dare è proprio quello di non voler strafare.

Di concedersi i tempi di recupero necessari, di non preoccuparsi se la casa non è pulita come prima o se il disordine regna sovrano perché ciò che conta davvero è avere cura di voi stesse tanto quanto ne abbiamo per il piccolo.

Se è  importante farsi coccolare il più possibile durante la gravidanza è ancora più importante farsi coccolare proprio durante l’allattamento.

Non dite di no a chi vuole magari aiutarvi facendo la spesa o facendo dei lavori in casa, accettate le offerte di aiuto

E rilassatevi rilassatevi rilassatevi.

Avete creato un essere umano. Ve lo meritate no?

Spread the love